trionfo con la firma di Messi



Il ciclone Messi si abbatte sullo United spedendo il Bara in scioltezza alle semifinali che in Catalogna mancavano dal 2015. Tab infranto dunque per i blaugrana. Ma anche per la Pulce, che torna a segnare ai quarti come non accadeva dal 2013. L’equilibrio e le velleit dei Red Devils, che sognavano di replicare la rimonta del Parco dei Principi, durano meno di 20′, complice anche una grossolana gaffe di de Gea sul raddoppio blaugrana. L’argentino sale a quota 33 reti nelle ultime 31 partite europee, mentre il Bara colleziona il 31 risultato utile consecutivo nel bunker del Camp Nou.

UNO-DUE LETALE
L’undici iniziale scelto da Solskjaer lasciava ipotizzare un Manchester impegnato a colpire in contropiede, forte di un terzetto di velocisti come Lingard, Rashford e Martial. Invece gli inglesi partono forte e sorprendono i blaugrana sfiorando subito il vantaggio, con Rashford che scheggia la traversa dopo appena 1′. In realt l’atteggiamento sfacciato dei Red Devils dura meno di dieci minuti, perch i catalani non commettono l’errore di cullarsi sul vantaggio ottenuto all’andata e iniziano ad asfissiare l’avversario con il solito giro palla spezzato da improvvisi strappi. cos che all’11’ Rakitic trova un rigore, successivamente rinnegato da Brych dopo l’ausilio del Var. Per di pi , a differenza della sfida di Old Trafford, il Bara pu contare sul solito devastante Messi, che al 16′ spezza l’equilibrio con un’invenzione: strepitoso numero a saltare due avversari sulla trequarti inglese, tipico movimento ad accentrarsi e sinistro chirurgico che accarezza il palo prima di infilarsi alle spalle di de Gea. A tagliare le gambe allo United per il clamoroso errore in cui incappa 3′ dopo il portiere spagnolo, superato da un innocuo destro dal limite sempre della Pulce.


La prima rete di Lionel Messi. Afp

La prima rete di Lionel Messi. Afp

PASSEGGIATA BLAUGRANA
Le successive incertezze di de Gea, impreciso persino su facili rinvii, danno la dimensione del colpo subito dallo United. Le giocate di Messi, che strappa applausi ispirando anche la combinazione quasi vincente tra Jordi Alba e Sergi Roberto a fine primo tempo, dettano il ritmo di una sfida che scivola via esattamente come vuole il Bara. Il pubblico dimostra di apprezzare e al 61′ viene ripagato anche da Coutinho, autore di uno splendido gol che riabilita in parte la solita prestazione tra pochi alti e tanti bassi. Il genio della Pulce regala poco dopo una rovesciata che per poco non fa venir gi il Camp Nou, mentre lo United appare rassegnato. Agli inglesi resta l’ultima emozione della serata, un colpo di testa del redivivo Sanchez dentro all’80’, ma Ter Stegen si guadagna la pagnotta con un riflesso felino che rende perfetta la serata blaugrana.

I VIDEO DI GAZZETTA TV

 Adriano Seu 

© riproduzione riservata


https://www.gazzetta.it/rss/home.xml

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi