Scamacca: ‘Pensavo di aver fatto un normale movimento da centravanti’ – La Gazzetta dello Sport


Gli azzurrini analizzano la sconfitta con l’Ucraina e si preparano alla finalina per il terzo posto contro l’Ecuador. Nicolato: “Non abbiamo rammarichi”

Sbollire la rabbia è dura, anche il giorno dopo. Gli azzurrini si sono svegliati stamattina nel centro di Danzica, dopo la sconfitta nella semifinale del Mondiale Under 20 contro l’Ucraina, come erano andati a letto ieri sera, cioè parlando del fallo fischiato a Scamacca con l’ausilio del Var che di fatto ha messo fine al sogno. Lo stesso attaccante non ha rinunciato a evidenziare il suo rammarico: “Pensavo di aver fatto un normale movimento da centravanti, ma l’arbitro al monitor lo ha valutato come fallo…”. Episodio controverso, ma come ha insegnato il c.t. Nicolato nel dopogara, crescere vuol dire anche accettare le decisioni avverse. Anche e soprattutto quando fanno male.

Il c.t.

—  

“Non abbiamo rammarichi – ha ripetuto oggi il tecnico ai suoi -. La peggiore sconfitta deriva dal pensare di non aver fatto tutto il possibile e voi siete andati oltre. Sono orgoglioso di voi per il percorso che avete fatto, ma ci aspetta l’ultima sfida”. Già perché venerdì si torna in campo a Gdynia (ore 20.30) per la finalina di consolazione contro l’Ecuador, atterrato ieri all’aeroporto Lech Walesa intorno alle 13, dopo aver perso a Lublino contro la Corea del Sud. C’è in ballo la medaglia di bronzo, che sarebbe comunque un gran risultato. Nicolato dovrà però fare a meno di Frattesi, Scamacca e Bellanova, usciti malconci dalla sfida con l’Ucraina. Oltre che di Pinamonti, che ha già lasciato la Polonia per raggiungere l’Under 21.

Esperienza

—  

Parte dello staff tecnico ha cercato di dimenticare la delusione per la semifinale con la classica passeggiata lungo la Motlawa, il fiume che taglia Danzica e arriva sino alla città vecchia. Immancabile la visita alla cosiddetta “via dell’ambra”, piena di laboratori e mercatini specializzati. Vincenzo Pincolini, il preparatore atletico, uno che nel calcio ne ha viste e vissute tante, ha trovato modo di dispensare suggerimenti sull’allenamento e la corsa anche agli accompagnatori locali al seguito degli azzurrini. Consulenza gratuita da un super professionista, mica male.

Successo

—  

Se in campo è andata male, la partita contro l’Ucraina è stata un successone in tv. Tra Rai e Sky, ben 1.526.000 italiani hanno sostenuto l’Under 20 davanti al piccolo schermo. Numeri impressionanti se teniamo conto dell’orario del match (17.30) e del fatto che si tratta comunque di un torneo giovanile.


https://www.gazzetta.it/rss/home.xml

www.lorodipulcinellabolzano.it

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi