Piccolo Teatro di Milano, confronti internazionali in scena


Milano Una stagione sempre pi aperta al confronto internazionale. Non solo con l’ospitalit di spettacoli da Berlino, Londra, Madrid, ormai parte integrante del cartellone, ma sempre pi legami con artisti di rilievo europeo e non solo, che firmano, per la prima volta, produzioni in Italia, con attori italiani. questa la forte impronta che il Piccolo Teatro di Milano ha impresso alla stagione 2019/2020, presentata ieri dal direttore Sergio Escobar e dal consulente artistico Stefano Massini. Un cartellone composto da oltre 100 titoli, di cui 23 di produzione, tra novit assolute e repertorio; 16 internazionali; 28 ospiti, da compagnie e teatri italiani. Al Piccolo tornano due tra i pi importanti registi europei: Declan Donnellan, che diventa regista residente — una collaborazione artistica che porter a un nuovo allestimento nel 2020/2021 —; e Thomas Ostermeier, direttore della Schaubhne di Berlino: sua la prima produzione del 19/20, Ritorno a Reims, di Didier Eribon, con Sonia Bergamasco tra gli interpreti. Tra le altre novit assolute, la nuova regia di Emma Dante, Misericordia, un racconto di degrado e miseria; l’Amleto affidato da Antonio Latella a Federica Rosellini; il Calebbano di Toni Servillo, protagonista di Eternapoli (e atteso per una nuova regia al Piccolo nel 2020);l’omaggio musicale di Michael Nyman a Leonardo tra corpo e sogno. Il cartellone internazionale, aperto da James Thierre, creatore di poetici mondi immaginari (Raoul), ospita tra gli altri la regista iraniana Carmelia Ghazali (I’m a Woman. Do You Hear Me?), Llus Pasqual (Romancero Gitano) e Simon McBurney (Il giardino dei ciliegi). La stagione 19/20 posticipa poi la chiusura per ferie: dall’1 al 20 luglio il Piccolo accoglier l’International Student Theatre Festival. Protagonisti scuole di teatro e gruppi legati alle maggiori universit del mondo.

16 aprile 2019 (modifica il 16 aprile 2019 | 20:36)

© RIPRODUZIONE RISERVATA





http://xml2.corriereobjects.it/rss/spettacoli.xml

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi