Phila soffre a New York, Wizards-Raptors al 2° overtime


Due partite nella serata italiana con protagoniste Wizards e Knicks, le squadre che giovedì si affronteranno nella tradizionale partita di regular season a Londra, hanno aperto la domenica della Nba.

Washington Wizards-Toronto Raptors IN CORSO


Ben Simmons devastante per i Sixers a New York: 20 punti, 22 rimbalzi e 9 assist. Afp

Ben Simmons devastante per i Sixers a New York: 20 punti, 22 rimbalzi e 9 assist. Afp

New York Knicks-Philadelphia 76ers 105-108

Philadelphia, guidata da un super Ben Simmons (20 punti, 22 rimbalzi e 9 assist) dopo un buon primo tempo si complica la vita nella ripresa e rischia piu del dovuto ma alla fine riesce comunque a superare i Knicks 108-105. Reduci da due sorprendenti sconfitte, a Washington e in casa contro gli Hawks, i 76ers vogliono rimettersi in carreggiata e il calendario da’ loro una mano proponendogli la sfida con i sempre più deludenti Knicks, capaci di perdere 11 delle loro ultime 12 gare giocate. Nel prepartita arrivano buone notizie per coach Brown che può contare per la gara del Madison Square Garden anche sugli acciaccati Embiid e Butler, New York, invece, deve rinunciare a Kanter e Hardaway Jr. Philadelphia ci mette davvero poco a far capire alla compagine newyorchese che non e’ in vena di regali. Embiid e Redick prendono subito confidenza con il canestro, Simmons e’ onnipresente e alla prima accelerazione gli ospiti scappano via. I 76ers sigillano la zona pitturata e in attacco muovono bene il pallone, mantenendo alta la concentrazione, ne viene così fuori un parziale di 17-2 che regala a Philly il +18 già nelle battute finali del primo quarto. Knox e un buon Kornet provano a tenere lì i padroni di casa nel secondo quarto, il passaggio a vuoto dell’attacco di Philadelphia poi rimette in discussione il risultato, almeno a livello teorico. Appena Redick torna sul parquet però l’attacco dei 76ers riprende a marciare a pieno regime. I canestro dal perimetro dell’ex Duke e le giocate di Embiid annichiliscono i Knicks. Philadelphia arriva al +24 poi nel finale della seconda frazione toglie il piede dall’acceleratore e New York tira fuori l’orgoglio, segnando gli ultimi otto punti del primo tempo e arrivando così al riposo sotto 66-50.

rimonta sfiorata
Le buone sensazioni in chiusura di primo tempo stimolano i Knicks che si mettono a difendere per davvero nel terzo quarto. Phila aiuta la causa newyorchese con attacchi troppo prevedibili, Knox e Kornet così piano piano riportano sotto la squadra di casa. New York riduce il passivo alla singola cifra, poi nel finale della terza frazione riprende Philadelphia grazie al coast to coast di Knox e al Flagrant di un frustrato Embiid che risulta in quattro punti griffati da Kornet. I Knicks a fine terzo quarto sono così in ritardo di una sola lunghezza. Molto rumore per nulla però perché i 76ers si rimettono a giocare la loro pallacanestro, New York fallisce le sue prime 10 conclusioni dal campo del quarto periodo e con un parziale di 11-0 Phila riprende possesso del match. I Knicks non si arrendono e con le unghie provano a restare in scia fino alla fine.La tripla di Redick a 1’08’’ dalla sirena riporta i 76ers al confortevole +8 ma gli ospiti, complice una certa sufficienza, non chiudono i conti e rischiano più del dovuto nel finale. Il tiro della disperazione di Mudiay allo scadere che avrebbe potuto trascinare il match al supplementare non trova la retina, Philadelphia così tira un sospiro di sollievo.
New York: Knox 31 (8/14, 4/9, 3/4 tl), Kornet 23, Mudiay 19. Rimbalzi: Knox 7. Assist: Ntilikina 6.
Philadelphia: Embiid 26 (9/22, 0/2, 8/12 tl), Redick 22, Simmons 20. Rimbalzi: Simmons 22. Assist: Simmons 9.

VIDEO CORRELATI


https://www.gazzetta.it/rss/home.xml

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi