Perugia difende il primato, Siena spera ancora nella salvezza


Siena ci crede, Perugia combatte il rischio sottovalutazione, Modena deve risolvere i suoi equilibri interni , Vibo non pu ancora rilassarsi. Due giornata per decidere la griglia playoff e dare la sentenza definitiva sulla salvezza. Un finale thrilling che costringe buona parte delle squadre della Superlega a tenere alta la tensione.

Marco Podrascanin in attacco. Benda

Marco Podrascanin in attacco. Benda

VOLATA PRIMATO
Il Perugia di Champions League ha fatto arrabbiare, e non poco, il suo tecnico Bernardi. Superficiale e un po’ pigro ha rischiato grosso nell’impianto di Reims dove i padroni di casa dello Chaumont non si sono fatti intimidire dai campioni umbri e hanno dato battaglia fino alla fine. Un atteggiamento di sufficienza che avrebbe potuto costar chiaro e che il tecnico della Sir non vuole rivedere pi. Domenica in casa con Sora deve mettere al sicuro il primato (finire primi avrebbe il vantaggio, contato tantissimo lo scorso anno, di giocare sempre in casa l’eventuale sfida decisiva dei playoff) e, a dispetto del fatto che i ciociari sono gi sicuri della salvezza, ai tricolori non conviene abbassare la guardia. Proprio la tranquillit e il desiderio di far bella figura nel finale di campionato potrebbe spingere la squadra di Barbiero a una prestazione sopra le righe. Dietro Trento e Civitanova incalzano e corrono (volata nella volata) divise da un punto, a caccia quantomeno del secondo posto, mentre Modena, parecchio pi indietro nel punteggio, deve difendere il quarto posso da Milano che si rinforzata con l’arrivo di Cebulj. E il compito non facile visto che ospita una spumeggiante Trento.


I VIDEO DI GAZZETTA TV

SALVEZZA O A-2
Ma l’anticipo della penultima giornata si apre proprio con una sfida decisiva per la salvezza. Siena va a Monza e per la matricola toscana l’ultima chiamata. Se perde retrocessione, se vince pu sperare in un inciampo di Vibo in casa con Milano che riapra la corsa. Il libero dell’Emma Villas Giovi lo dice chiaramente: “Abbiamo ancora una speranza, dobbiamo tirare fuori l’orgoglio. Dovremo reagire a questa brutta situazione e fare di tutto affinch sabato sia un giorno di speranza. Sabato deve essere la nostra finale scudetto. Andremo ad affrontare una bella squadra, un gruppo solido, il nostro compito deve essere quello di mettere in campo il cuore ed il giusto atteggiamento. Dovremo giocare la gara al meglio che potremo, servir la migliore versione di ognuno di noi”. Monza per reduce da due vittorie e pu ancora ambire al sesto posto di Verona.

 Valeria Benedetti 

© riproduzione riservata




https://www.gazzetta.it/rss/home.xml

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi