La tartaruga gigante considerata estinta da un secolo riappare alle Galapagos


Era considerata estinta da oltre un secolo: un esemplare di tartaruga gigante conosciuta come Chelonoidis Phantasticus, riapparsa sull’isola di Fernandina, nell’arcipelago delle Galapagos. La notizia stata confermata su Twitter dal ministro dell’Ambiente dell’Ecuador, Marcelo Mata: l’espemplare — una femmina adulta — stato avvistato da una spedizione organizzata dall’autorit dei Parchi e dal gruppo di Conservazione delle Galapagos. Secondo la Galpagos Conservancy, come si legge su Le Monde, l’unico esemplare della specie nota anche come Nordic Island Turtle era stato avvistato durante una spedizione dell’Accademia delle Scienze della California, nell’aprile del (lontano) 1906. Dopo il ritrovamento, l’esemplare stato trasportato in barca al Centro de Crianza de Tortugas Gigantes di Santa Cruz, dove rester in custodia per controllare il suo stato di salute (e dopo 200 anni le iguane tornano nell’isola di Santiago alle Galapagos).

Nel 2017 l’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (Iucn) aveva catalogato la specie come in pericolo critico (forse estinta). Ora questa scoperta indica la possibilit che la specie possa esistere ancora, sebbene in numeri estremamente piccoli. La Chelonoidis phantasticus endemica dell’Isola Fernandina ed una delle 15 specie di tartarughe giganti delle Galapagos (qui la storia di Diego e George, le due tartarughe simbolo dell’isola). L’aspettativa media di vita di un esemplare di questa specie di 150-200 anni.

21 febbraio 2019 (modifica il 22 febbraio 2019 | 18:44)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/ambiente.xml

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi