“Io come Fangio? Pazzesco solo a pensarlo”


Lewis Hamilton al paddock di Austin. Afp

Lewis Hamilton al paddock di Austin. Afp

Titolo mondiale questo weekend? Lewis Hamilton ci pensa, ma resta concentrato sul lavoro da fare. Certo l’idea di raggiungere questo fine settimana i 5 titoli di Juan Manuel Fangio non lo lascia indifferente… L’inglese della Mercedes ha parlato nel corso della conferenza stampa di apertura del GP degli Usa ad Austin. “Raggiungere Fangio? È come un padrino di tutti noi, è uno dei più grandi ed è pazzesca l’idea di raggiungerlo”.

concentrazione
Però Lewis cerca di mantenere la concentrazione: “Non abbiamo pensato a dove vincere il titolo – ha detto il campione della Mercedes – ci sono 100 punti disponibili e quindi non possiamo sederci, ci aspettiamo che la Ferrari sia forte e non possiamo rilassarci, dobbiamo centrare l’obiettivo e continuare a fare del nostro meglio come tutto l’anno. Prepariamo la macchina perché niente è scontato, già domani dovrebbe piovere”.


difesa a vettel
Poi sulla difesa a Vettel via social network di questa settimana (CLICCA QUI PER LA NOTIZIA): “Io credo che se Sebastian fosse al mio posto avrebbe fatto lo stesso. Siamo piloti, ci deve essere un rispetto reciproco, lui è uno dei più grandi e ha vinto 4 titoli. Quest’anno la stagione tra noi è stata intensa e quindi ogni contrattempo è stato ingigantito. Altre volte eravamo in posizioni diverse e lui è stato rispettoso di me, quindi ritenevo fosse giusto farlo”.

dopo l’estate
Per quanto riguarda la stagione, anche quest’anno Hamilton e la Mercedes hanno preso il largo dopo l’estate, solo un caso? “Penso di sì – ha detto Lewis – semplicemente penso che conosciamo la macchina sempre meglio durante l’anno e impariamo a tirarne fuori il massimo delle prestazioni. Lo vorremmo fare anche all’inizio della stagione ma lo sport è così, non sempre è possibile”.

bravo mick
Poi una battuta su Mick Schumacher, che si è laureato campione di Formula 3 e sogna un futuro in F.1: “Sta facendo un grandissimo lavoro, è un ragazzo molto in gamba, con un team molto buono che lo sta facendo crescere bene. Ho visto il loro lavoro un paio di weekend, credo che non sarà un fardello per lui e penso possa essere qualcosa di positivo per lo sport. Ci sarà sempre un nome Schumacher in Formula 1, ma sicuramente anche lui ha talento, al di là del nome che porta”.

 Gasport 

© riproduzione riservata


https://www.gazzetta.it/rss/home.xml

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi