Google Nest Hub, il maggiordomo digitale ora ha il display ed è davvero tuttofare – La Gazzetta dello Sport


L’assistente digitale di Google diventa una sorta di centro di controllo casalingo, grazie a uno schermo da 7 pollici e all’integrazione col “mondo” Nest. Ma non ha le videochiamate

Si chiama Google Nest Hub ed è, in poche parole, il nuovo capitolo della contesa con Amazon sul terreno dei “maggiordomi” intelligenti. È già sul mercato italiano da un paio di giorni e porta tutte le funzionalità di Google Home su uno schermo da 7 pollici, promettendo di governare la casa connessa tramite i comandi vocali da impartire all’assistente digitale. Seppure gli speaker intelligenti siano oggetti relativamente giovani i progressi fatti appaiono notevoli. L’evoluzione dell’Hub è la possibilità di visualizzare le informazioni ricevute, sfruttando anche gli strumenti messi a disposizione dall’ecosistema Google, dagli appuntamenti fissati su Google Calendar agli itinerari tracciati su Google Maps. Il colosso californiano per la prima volta lancia un prodotto con i marchi Google e Nest (acquisita nel 2010) integrati, quasi a volerne rimarcare la centralità nella gestione di una casa intelligente. Tramite Nest Hub, infatti, sarà possibile accedere alla sterminata libreria YouTube o scorrere le ricette di cucina tramite video tutorial, scorrere le immagini archiviate su Google Foto oppure limitarsi ad ascoltare musica dai servizi in streaming, grazie alla qualità sonora dello speaker (che qui ci è apparsa migliorata).

Bello da vedere

—  

L’Hub ha dimensioni contenute e lo schermo poggia su un piedistallo rivestito in tessuto e ha un design più aggraziato rispetto al rivale Amazon Echo Show. Sulla parte superiore dispone di un equalizzatore ambientale, cioè un sensore che regola automaticamente la luminosità del display alla luce dell’ambiente circostante. Aumenta anche la compatibilità con gli altri dispositivi intelligenti, che ora sono più di mille, e con essa anche le opportunità di controllo domotico. Arriva in Italia in due colori, grigio chiaro e grigio antracite, al prezzo di 129 euro. Resta la faraginosità dell’applicazione Home e la mancanza di una fotocamera frontale che permetta di effettuare videochiamate, come invece avviene con l’Echo Show 5, ultimo arrivato in casa del concorrente. La contesa con Bezos e soci sarà durissima.


https://www.gazzetta.it/rss/home.xml

www.lorodipulcinellabolzano.it

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi