chi sono i due talenti classe 2000 nel mirino dei nerazzurri


Un attaccante e un portiere, come Holly e Benji. Non sono giapponesi, ma brasiliani, esistono davvero e sono nati nel 2000. L’Inter li sta seguendo da vicino: Lincoln e Brazao sono nomi caldi sul taccuino della dirigenza nerazzurra. Sul primo la concorrenza ampia (lo seguono tutte le big europee), per il secondo c’ il problema dello status di extra-comunitario, aggirabile con un acquisto congiunto con un altro club, in stile Julio Cesar, oppure aspettando il passaporto portoghese che dovrebbe essere in arrivo. Ma ecco chi sono i due giovani talenti verdeoro.

Liconln Correa, nato nel 2000, attaccante del Flamengo. Getty

Liconln Correa, nato nel 2000, attaccante del Flamengo. Getty

lincoln
Lincoln Corra dos Santos appena diventato maggiorenne (nato il 16 dicembre 2000), ha meno di una decina di partite in prima squadra ma gi una clausola di rescissione da 50 milioni (difensiva, si pu comprare a meno). Centravanti puro, si rivelato al mondo e anche agli scout pi disattenti col Sudamericano Under 17 (5 gol) e il seguente Mondiale di categoria: in quel Brasile faceva coppia con Vinicius, poi passato al Real Madrid. Quest’ultimo pi appariscente, con doti tecniche incredibili e dribbling a ripetizione, Lincoln appariva pi concreto. Passato nelle giovanili del Flamengo a 10 anni, stato promosso in prima squadra in corrispondenza della squalifica per doping di Guerrero. Non arriva a 180 centimetri, ma possente fisicamente, difende bene palla, gioca molto con la squadra sfruttando una buona tecnica per liberarsi anche a met campo. I suoi gol per arrivano tutti in area, grazie al fiuto che non si insegna e al senso della posizione. Nei paragoni in patria si spazia da Robinho ad Adriano, passando per Lewandowski. Curiosit: tira i rigori con una corsetta alla Zaza a Euro 2016, ma poi lui segna.


Brazao, al centro, premiato come miglior portiere al Mondiale Under 17. Ap

Brazao, al centro, premiato come miglior portiere al Mondiale Under 17. Ap

Brazao
Nello stesso Mondiale Under 17 in India il miglior portiere della competizione fu Gabriel Brazao (nato a Uberlandia il 18/10 /2000): in quel torneo fece 29 parate, con una percentuale di tiri bloccati o respinti dell’85 per cento (il secondo era a 68). Pur non avendo ancora debuttato con il Cruzeiro (dove arrivato a 15 anni), gi stato convocato da Tite per due amichevoli del Brasile (senza giocare). alto 192 centimetri, considerato un para-rigori. Ha grandi riflessi sulla linea di porta, ma sfrutta anche il fisico per le uscite alte e non ha paura su quelle basse. Ma fra i pali che compie gli interventi pi spettacolari. Il Cruzeiro Under 20 gli chiede poco gioco con i piedi, che quindi da verificare. Ha anche lui una clausola “monstre”, 45 milioni di dollari, ma anche qui il prezzo reale pi basso.


https://www.gazzetta.it/rss/home.xml

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi