chi compra un’auto elettrica non torna indietro


Un’indagine della britannica IHS Markit conferma che chi acquista un’auto elettrica, al momento di cambiarla, sceglie ancora una vettura zero emissioni

La compagnia di indagine di mercato IHS Markit conferma in uno studio che durante il 2018 le immatricolazioni di veicoli elettrici negli Usa sono raddoppiate. Sono passate da poco più di 100.000 nel 2017 a 208.000 durante lo scorso anno. Questo dato positivo, che fotografa un mercato dell’auto in continua evoluzione, si abbina a quello sui tassi di fedeltà che continuano a salire.

MAGGIORE FEDELTÀ ALL’EV

Nel quarto trimestre del 2018 quasi il 55% dei proprietari di vetture elettriche ha scelto nuovamente una EV al momento di cambiare quella vecchia. La percentuale, che nel terzo trimestre del 2018 era solo del 42%, è salita fino al 70% a gennaio scorso, seguendo un trend estremamente positivo. “Questo incremento in un così breve lasso di tempo dimostra che una parte del mercato sta accettando di buon grado questa nuova tecnologia e ci si sta gradualmente adattando“, ha dichiarato Tom Lobby, titolare dell’indagine di IHS Markit. Lobby prosegue: “Quando entreranno sul mercato nuovi modelli, prevediamo un ulteriore aumento dei tassi di fedeltà”.

I MOTORI TERMICI RESISTERANNO

La compagnia britannica sostiene che, nonostante gli ottimi risultati dell’elettrico, i veicoli con motore a combustione non spariranno tanto facilmente. Secondo IHS Markit domineranno il mercato mondiale almeno fino al 2030. Questo dato però non sminuisce le attese per le vetture elettriche. Si prevede un aumento delle vendite, che dovrebbero raggiungere le 350.000 unità nel 2020 nel solo mercato Usa. Il 2% di tutte le auto immatricolate ad oggi. Nel 2025, stando ai dati dell’impresa d’oltre manica, si dovrebbero raggiungere gli 1,1 milioni di veicoli venduti.

I TANTI MODELLI SONO LA CHIAVE DEL SUCCESSO

La chiave di questo successo, secondo l’analisi, sarà il moltiplicarsi nei prossimi anni di modelli elettrici. Mentre alcuni modelli con un successo relativamente alto, come la Tesla Model 3, maturano sul mercato, altri produttori tradizionali svilupperanno non un solo modello di veicolo elettrico come in passato. Saranno invece numerosi quelli dedicati a piattaforme per auto elettriche. Ci si aspetta infatti di assistere a un grande aumento nella varietà dell’offerta di queste nuove vetture. Sia grazie agli investimenti nel settore delle Case tradizionali sia grazie alla nascita di nuove start-up nel campo dell’industria automobilistica.

Indice fedeltà sulle auto elettriche per quadrimestre
Q1 2017: 43,4%
Q2 2017: 37,4%
Q3 2017: 35,5%
Q4 2017: 34,3%
Q1 2018: 43,2%
Q2 2018: 42,4%
Q3 2018: 42,4%
Q4 2018: 54,8%
Q1 2019: 69,9%



https://www.gazzetta.it/rss/home.xml

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi