Castellucci (Autostrade per l’Italia) assolto per la strage del bus di Avellino


L’amministratore delegato di Autostrade per l’Italia Giovanni Castellucci, accusato, assieme ad altri 11 dirigenti e funzionari di omicidio colposo plurimo e disastro colposo per l’incidente del 28 luglio 2013, nel quale persero la vita 40 persone a bordo di un bus precipitato dal viadotto autostradale, stato assolto. Nei suoi confronti la richiesta del pm Rosario Cantelmo era di 10 anni di reclusione.

Subito dopo la sentenza pronunciata dal giudice monocratico Luigi Buono esplosa la rabbia dei familiari delle vittime: Vergogna, questa non giustizia. Assassini, venduti! sono le grida udite nell’aula del tribunale. Il giudice si era ritirato in camera di consiglio poco dopo le 10 . La rabbia dei familiari rivolta principalmente contro l’assoluzione di Castellucci, poich altri imputati (compresi alcuni dirigenti di Autostrade per l’Italia) sono stati condannati. Molti dei presenti hanno pi volte scandito anche il numero Ottantatre! che la somma dei morti per il viadotto di Avellino (40) e quelle del ponte Morandi di Genova (43).

11 gennaio 2019 (modifica il 11 gennaio 2019 | 12:24)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




FONTE UFFICIALE: CORRIERE.IT

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi