Bundesliga compatta contro la Superchampions: “Tutto il calcio ne risentirebbe” – La Gazzetta dello Sport


Il d.g. della Lega tedesca Christian Seifert ha sottolineato i punti deboli del progetto: “Non si possono mettere a rischio l’importanza e il futuro dei campionati europei”

La Germania ribadisce il no alla Super Champions. Una decisione ufficiale e “all’unanimità”, come è stato reso noto al termine dell’assemblea di oggi. I 36 club di prima e seconda divisione (Bundesliga e Bundesliga 2) si sono riuniti a Offenbach, per discutere della riforma delle coppe europee dal 2024. In un comunicato è stato messo in risalto che “il piano dell’Eca, l’associazione dei club europei, avrebbe conseguenze inaccettabili per i campionati nazionali in Europa e non può essere applicato in questa forma”.

I TEMI

—  

Il progetto introdurrebbe un sistema di tipo Serie A, B e C tra le coppe europee, un cambiamento che fra l’altro contempla necessariamente un gruppo di club “confermati” la stagione successiva, sarebbero 24, riducendo così le squadre in arrivo dai campionati. Altro tema cruciale: la distribuzione degli utili e la solidarietà verso le piccole. Il d.g. della Lega tedesca, Christian Seifert, ha anche sottolineato i punti su cui non si possono compiere modifiche: “Il numero di partite e, soprattutto, l’accesso alle competizioni internazionali. Le modifiche non possono mettere a rischio l’importanza e il futuro dei campionati europei, ne risentirebbe tutto il calcio e questo non potrà mai essere nell’interesse della Uefa”.


https://www.gazzetta.it/rss/home.xml

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi