Qualcomm Snapdragon Summity: il debutto del 5G è un mezzo flop


E’ in corso in queste ore il primo Qualcomm Snapdragon Technology Summit per le reti cellulari 5G ultraveloci. Un’occasione per i giornalisti per vedere i dispositivi 5G consumer in esecuzione su reti 5G di Verizon e AT&T.

Purtroppo, si è trattato di un mezzo flop. I prototipi dimostrativi non sono nemmeno lontanamente veloci come dovrebbero. Il nuovo processore Snapdragon 855 di Qualcomm sarà teoricamente capace di velocità multi-gigabit: oggi la maggior parte delle reti LTE può viaggiare a 400Mbps in alcune aree, la singola rete da 5G a onde millimetriche da 39GHz a Maui è attualmente in funzione a 130-140 Mbps. Delusi? Purtroppo le informazioni provengono un fornitore della rete Ericsson che ha creato la linea per Verizon e AT & T.

Queste reti 5G dovrebbero avere un valore di spettro compreso tra 400 e 800 MHz nel mondo reale. Dato che i dispositivi sono in grado di aggrapparsi a più spettri simultaneamente, la latenza dovrebbe migliorare.

Netgear, che fornisce il primo hotspot mobile di 5G di AT & T, ha suggerito che potremmo non vedere determinate velocità gigabit-plus al lancio. “Varia da mercato a mercato – alcuni mercati possono avere un paio di centinaia di megabit di larghezza di banda nei 39 GHz, altri possono arrivare fino a 5 Gbps”.


https://www.cellulare-magazine.it/feed/

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi