Pinot e Nibali, lo spettacolo del cuore


Thibaut Pinot in salita con Vincenzo Nibali ed Egan Bernal. Bettini

Thibaut Pinot in salita con Vincenzo Nibali ed Egan Bernal. Bettini

Che Giro di Lombardia! Sono corse come queste che entrano nel cuore dei tifosi, e lo spettacolo che Pinot e Nibali hanno dato negli ultimi 47 km, dal Muro di Sormano al lungolago di Como, entrano nella gallerie delle imprese più belle della Classicissima delle Foglie Morte. Giornate di passione pura. Con Pinot, francese di 28 anni, terzo al Tour 2014 vinto proprio da Nibali, e quarto al Giro 2017, un campione che ama l’Italia e la battaglia agonistica, finalmente a centro in un Monumento.

EMOZIONE
Con le lacrime, emozionatissimo, Pinot dice: “E’ la vittoria più bella della carriera. E’ magnifico quello che ho fatto oggi. Era un rischio partire così da lontano, ma quando ha attaccato Nibali non avevo scelta. E’ stato un giorno formidabile, e poi battere Nibali… Non potevo chiedere di meglio”. Nibali secondo, dopo aver aperto la stagione con il trionfo alla Milano-Sanremo, e in mezzo, il 19 luglio, la caduta al Tour de France, l’operazione alla vertebra, il rientro, la sofferenza, il recupero. Un gigante del ciclismo, l’orgoglio del ciclismo italiano Thibaut Pinot riporta il Giro di Lombardia in Francia dopo 21 anni (Jalabert primo nel 1997). Vincenzo Nibali cede al francese soltanto negli ultimi trecento metri della salita del Civiglio, resta senza acqua, non ha neppure i sali, ma poi difende con i denti un secondo posto (a 32”) che vale come una vittoria. Terzo il belga Teuns, a 43”, che batte Uran e Wellens nella volata degli inseguitori.


LA GARA
L’attacco chiave nasce sul Muro di Sormano, quel coltello di 1700 metri con pendenze al 27% infilato tra il Ghisallo e il lago di Como. In risposta all’allungo dello sloveno Roglic, è proprio Nibali a fare la mossa decisiva, che disorienta il campione del mondo Valverde, mette sulle ginocchia Bardet e decide la gara. Pinot, l’uomo più in forma, il vincitore della Milano-Torino, è prontissimo a seguirlo. Rientra anche il colombiano Bernal, e il quartetto fila via insieme sino al Civiglio, a 15 km dall’arrivo. Roglic e Bernal cedono, e da allora inizia una sfida di sguardi tra Pinot e Nibali. I primi due tentativi del francese sono rintuzzati da Nibali, al terzo il siciliano cede e il francese vola verso il trionfo. Si stimano, interpretano il ciclismo alla stessa maniera: dare tutto, per se stessi e soprattutto per il pubblico. Sono tutti emozionati. Pinot sul podio, Nibali che saluta la sua gente. Due combattenti. La stagione non poteva finire meglio.

ORDINE D’ARRIVO
1.Thibaut Pinot (Groupama-Fdj) 241 km in 5h53’22”, 2. Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida) + 32, 3. Dylan Teuns (Bmc) + 43, 4. Rigoberto Uran (Education First-Drapac) s.t., 5. Tim Wellens (Lotto Soudal) s.t., 6. Ion Izagirre (Bahrain-Merida) s.t., 7. Rafal Majka (Bora-Hansgrohe) s.t., 8. Domenico Pozzovivo (Bahrain-Merida) s.t., 9. Daniel Martin (Uae Emirates) +48”, 10. George Bennett (Bora-Hansgrohe) +1’22”, 11. Alejandro Valverde (Movistar) + 1’31”, 12. Egan Bernal (Team Sky) s.t., 13. Michael Woods (Education First-Drapac) s.t., 14. Sebastien Reichenbach (Groupama-Fdj) s.t., 15. Mikel Nieve (Mitchelton-Scott) s.t., 16. Dario Cataldo (Astana) +1’57”, 17. Primoz Roglic (Lotto Nl-Jumbo) + 3’04”, 18. Patrick Konrad (Bora-Hansgrohe) + 3’33”, 19. Mattia Cattaneo (Androni-Sidermec) s.t., 20. Jakob Fuglsang (Astana) s.t., 21 Sergei Chernetski (Astana) s.t., 22. Emanuel Buchmann (Bora-Hansgrohe) s.t., 23. Davide Formolo (Bora-Hansgrohe) s.t., 24. Pieter Serry (Quick-Step Floors) + 3’54”, 25. Tiesj Benoot (Lotto Soudal) s.t., 26. Warren Barguil (Fortuneo-Samsic) s.t., 27. Sam Oomen (Team Sunweb) s.t., 28. AntwanTolhoek (Lotto Nl-Jumbo) + 3’59”, 29. Adam Yates (Mitchelton-Scott) + 4’01”, 30. Franco Pelizzotti (Bahrain-Merida) + 4’04”

 Luca Gialanella 

© riproduzione riservata


https://www.gazzetta.it/rss/home.xml

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi