“Pace Moratti-Juve? Ha perso il rancore, ma rimane la cicatrice”


Il presentatore Paolo Bonolis, 57 anni. Lapresse

Il presentatore Paolo Bonolis, 57 anni. Lapresse

Dodici anni possono anche non bastare. ci che fa intendere Paolo Bonolis, supertifoso dell’Inter, a proposito della pace tra Massimo Moratti e la Juventus: “Sono parole normalissime, ognuno gestisce i propri rancori come meglio crede – dice Bonolis -. Certe cose si smussano, il tempo leviga le pietre. Ha perso il rancore, ma rimane la cicatrice per ci che accaduto. La Juve ha pagato poco rispetto all’entit del reato, ma adesso basta. Se dentro di lui la cosa terminata, terminata. Certe cicatrici per restano, ma non si pu costantemente soffrire per queste cose. Il tempo pulisce molte tossine”.

ACQUA PASSATA?
Bonolis pare comunque voler andare oltre: “Sembra che i tifosi debbano per forza guardarsi in cagnesco. A volte capita di incontrarsi. Giusto che gli avversari ci siano, si possono deridere, ma vanno sempre rispettati. Io non ho niente contro i tifosi della Juve, c’ stato quel fatto, ma non si pu essere eternamente arrabbiati per qualcosa”.


FIGC SFUMATA
Il presentatore romano ha detto la sua anche sulla candidatura di Moratti alla Figc, proposta da Andrea Agnelli: “La scelta sarebbe ricaduta su una persona di grande spessore, non solo nel calcio, ma anche nell’economia italiana. Era una scelta bella, oculata, quindi corretta”.

 Gasport 

© riproduzione riservata


https://www.gazzetta.it/rss/home.xml

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi