impresa Avellino a Novgorod con super Cole


Norris Cole, 29 anni CIAMILLO

Norris Cole, 29 anni CIAMILLO

NOVGOROD – AVELLINO 93-100 (2ts) Dopo 2 tempi supplementari Avellino espugna Novgorod in Russia esordendo nel migliore dei modi nel girone A di Champions League. Con la grinta e il cuore gli irpini, trascinati da un immenso Cole (34 punti in 46’), portano a casa i due punti nonostante le difficolt dovute ad un roster ridotto all’osso. La Sidigas si infatti presentata in Russia in piena emergenza senza gli infortunati Campani e Campogrande, e con D’Ercole e N’Diaye rimasti in Italia. Al capitano stato concesso un permesso per affiancare la compagna Giulia in attesa del primogenito, mentre per il pivot senegalese sono stati riscontrati problemi burocratici legati al visto per entrare in Russia. E cos coach Vucinic ha dovuto fare di necessit virt pescando dalla panchina Spizzichini e il baby Sabatino. Gli irpini partono bene e provano subito l’allungo grazie agli 11 punti di Cole in 5’ che regalano alla Sidigas l’8-14, vantaggio che si dilata fino al +9 sempre con Cole al 9’ (14-23) prima di subire il break di Novgorod che chiude il primo quarto sul 19-23. Il parziale dei russi si dilata fino all’11-0 con il sorpasso al 12’ firmato da Dragicevic (25-23). Avellino si affida cos alle due triple di Filloy ma Novgorod trova i canestri a ripetizione di Broussard con l’inerzia completamente ribaltata (40-34 al 17’). La Sidigas reagisce con un break di 6-0 e chiude il primo tempo in equilibrio sul 41-40. Nel terzo periodo Avellino prova nuovamente a scappare con il solito Cole (45-53 al 24’), ma all’improvviso l’attacco bianco verde si blocca. Anche i russi fanno fatica a trovare la via del canestro ma chiudono il terzo periodo sul 52-57. Gli attacchi si sbloccano nell’ultimo quarto a suon di triple, specie per Novgorod che con un 10-0 ribalta l’inerzia e mette la freccia (69-64 al 36’). Al 38’30’’ il canestro di Toropov sembra chiudere i giochi per i russi sul +6 (75-69), ma prima un gioco da tre punti di Nichols e poi la tripla di Cole rimettono il punteggio in parit (75-75) a 40’’ dalla sirena. Toropov a 21’’ fa 0/2 dai liberi, Avellino ha la palla della vittoria ma la penetrazione di Cole si spegne sul ferro mandando la gara al primo supplementare. Nell’overtime si scatena Sykes ma ancora Toropov a 2’’ dalla sirena a fallire il canestro del sorpasso, commettendo poi fallo su Nichols. Due liberi che Nichols realizza portando Avellino sull’87-90. Sembra finita, ed invece sulla successiva rimessa Perry si inventa una tripla pazzesca sulla sirena che manda il match al secondo supplementare. Lo stesso Perry realizza il 92-90 ma per i russi la gara termina qui, perch Avellino si scatena e con un micidiale 10-0 chiude definitivamente i giochi vincendo 93-100. (Domenico Zappella)

NOVGOROD: Perry 25, Broussard 15, Toropov 13.


AVELLINO: Cole 34, Green 19, Nichols e Sykes 14.

 Gasport 

© riproduzione riservata


https://www.gazzetta.it/rss/home.xml

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi