grande attesa per il derby Cantù-Milano


Frank Gaines, 28 anni, guardia di Cantù CIAMILLO

Frank Gaines, 28 anni, guardia di Cantù CIAMILLO

Dopo l’anticipo tra Torino e Trento, la nona giornata vede come campo centrale il PalaDesio di Desio (vicino al tutto esaurito) con lo storico derby Cantù-Milano (si gioca alle 17.30): non sarà come tutti gli altri, potrebbe anche essere l’ultimo visti i problemi economici del club brianzolo che intanto ha coniato lo slogan “Ogni goccia conta” associandolo al nuovo sponsor, l’Acqua San Bernardo, che ha portato Cantù a cambiare anche i colori sociali, dallo storico biancoblu al biancoverde che è un po’ il colore della speranza. La squadra di Pashutin avrà Mitchell: erano in pochi a scommettere sul suo rientro in Italia dopo il viaggio in Usa per la morte della nonna, anche questo è un segnale di speranza su un futuro che resta comunque molto complesso. Milano (ancora senza Nedovic) è in affanno, gli infortuni in questo momento stanno diventando un problema soprattutto in Eurolega ma è chiaro che in campionato non si possono perdere colpi perché Venezia è sempre lì in agguato. Già, Venezia. Oggi ospita una Varese senza capitan Ferrero, fuori per un problema alla gamba (retto femorale) e vorrà appunto cercare di mantenere lo svantaggio dall’Olimpia almeno al minimo.

OCCHIO A PESARO
Altra gara interessante ad Avellino perché la Vuelle dell’ultimo mese è diventata temibile e dalla lotta per la salvezza è passata addirittura in zona playoff: gli irpini ritrovano Nichols (caviglia) e possono contare anche su Campogrande, mai visto finora. Sempre out Costello, il neo acquisto Young non è stato tesserato. L’anticipo di mezzogiorno è Pistoia-Brescia, con i lombardi sempre a secco in trasferta su un parquet a lei molto ostico (0-7): senza Ceron e Zerini, dovrebbe esordire Cunningham. Impegni casalinghi per le due sorprese Brindisi (arriva in Puglia una malconcia Reggio Emilia con 9 italiani a referto, più Ortner, Aguilar e Llompart) e Cremona (al PalaRadi c’è la neopromossa Trieste), mentre il posticipo serale è Virtus Bologna-Sassari, due squadre che hanno prodotto finora meno del previsto: la squadra di Sacripanti è sempre senza Martin, quella di Esposito è col dubbio Polonara.


 Mario Canfora 

© riproduzione riservata


https://www.gazzetta.it/rss/home.xml

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi