ugg in sconto Partono i saldi della grande paura

ugg sito italiano Partono i saldi della grande paura

Sono da sempre la prova del fuoco per i negozi di Milano, la capitale della moda. Un test decisivo, atteso ancor pi dello shopping di Natale, che richiama gente da tutto il mondo. Eppure, alla vigilia dei saldi invernali, che partiranno ufficialmente oggi, quest la citt sta al balcone. Nessuna fibrillazione per l corsa all poche le iniziative per reclamizzare le svendite. Dal negozio dell griffato a quello di cravatte di serie b, sembra pari a zero la speranza di vedere le casse riempirsi dopo un 2008 che i commercianti hanno definitoUn calo degli affari natalizi che, secondo l’Unione del Commercio, stato del 20 per cento. Giudizio, per la verit diverso da chi nei negozi ci lavora, commesse e responsabili: dispetto della crisi le vendite sono andate bene, non ci lamentiamo Eppure, davanti ai negozi a prezzi moderati in corso Vittorio Emanuele e alle boutique pi ricercate nel Quadrilatero della moda, si passeggia a mani vuote. Forse perch degli sconti si gi approfittato. La vendita a prezzi bassi, infatti, cominciata da alcune settimane. Sono saldi mascherati che a Milano si chiamano promozionali o fedelt Su molti scaffali del Disney Store, accanto al Duomo, ma anche su un tavolino dietro il bancone extralusso di Prada, in via della Spiga, spuntano da giorni molte offerte. Prodotti non pi al centro dell dei bambini, oggi alla ricerca del robottino protagonista del nuovo cartoon Wall E, che si vender comunque a prezzo pieno anche durante i saldi,
ugg in sconto Partono i saldi della grande paura
a discapito delle ormai vecchie automobili di Cars, per questo scontatissime, o dell tazza di Cenerentola. Oppure, nel caso di Prada, prezzi promozionali per le sacche di tessuto impermeabile, un modello classico, ma ormai fuori moda.Niente sconti, cos come per il piccolo automa della Disney, per tutto ci che attuale o comunque richiesto: dagli Ugg Boots, gli stivali di camoscio importati lo scorso inverno dall per cui perdono la testa tutte le giovanissime italiane e che non costano meno di 150 euro, all tracolla di Chanel che supera di molto i 1.000. Sconti partiti in un po in sordina senza un progetto comune che li metta al centro dell della citt subito dimezzando i prezzi dicono nel negozio di accessori dorati di Dolce e Gabbana in via della Spiga , come abbiamo fatto l scorso: una borsa che costa pi di 600 euro la si potr acquistare anche a 300. Dipende dal modelloIncertezza, invece, per calze e intimo: come procedere solo dopo aver fatto il bilancio delle vendite invernali spiegano le ragazze di Intimissimi di corso Torino . Decideremo la percentuale di sconto in base agli incassi. Completini che vendiamo a 60 euro potrebbero costare anche 20 Nessun saldo invece da pets only marchio italiano a dispetto del nome, che vende cappotti e scarpe per cani e gatti a cifre di tutto rispetto. Spinta di creativit da Furla, in corso Vittorio: modelli nuovi di scarpe, disegnati da stilisti emergenti, scontati al 40 per cento. Il progetto si chiama hub Avanti in ordine sparso, insomma. Italia le cose funzionano diversamente che all dice Gianni Rappuoli, direttore della boutique Gucci in via Montenapoleone, appena tornato dalla direzione di quella di Londra . In Inghilterra i saldi sono molto pi aggressivi. Incominciano prima di Natale e la gente accorre in massa Opinioni diverse anche sulla data d senso ha cominciare i saldi subito dopo Natale? chiede Irene Megna, che lavora da Golden Point in corso Vittorio Emanuele: gente, dopo essere stata in coda per i regali del 25,
ugg in sconto Partono i saldi della grande paura
non ha nessuna voglia di ricacciarsi nella bolgia per gli sconti. Meglio partire a febbraio

ugg marroni Perché il seno lo attrae così tanto

ugg australia outlet online Perché il seno lo attrae così tanto

La stragrande maggioranza degli uomini è capace di perdere la testa davanti al seno di una donna come si deve. E in ogni caso, qualunque uomo si sente attratto dal seno. Ed è così dalla notte dei tempi. Qual è il motivo? La scienza ha provato ad approfondire largomento ed è giunta a diverse conclusioni.

Perch agli uomini piace il seno delle donne di staibene

Ha cercato di capire, per esempio, perché pur non essendo implicato direttamente nella riproduzione rappresenti sempre lessenza della femminilità e un richiamo erotico molto forte. Ebbene, secondo gli antropologi la forma del seno femminile ricorderebbe quella delle natiche e avrebbe iniziato a sostituirle come richiamo sessuale quando luomo ha assunto la posizione eretta e ha inziato ad accoppiarsi frontalmente.

Alla base dellevoluzione umana

Lultima teoria sul seno, in ordine di tempo, si deve al professor Larry Young, docente di psichiatria alla Emory University (negli Usa): lattrazione maschile per il seno femminile non sarebbe altro che la conseguenza dellevoluzione umana.

Il docente statunitense spiega che le basi neurologiche di comportamenti sociali complessi, tra i quali rientra anche questa attrazione per il seno, sono il risultato di circuiti neuronali originari costituiti sul legame affettivo che lega la madre ai figli fin dal momento dellallattamento. Questo comportamento istintivo viene trasmesso sia alle femmine che ai maschi e contribuisce a rafforzare il legame di coppia tra genitrice e prole. Nel caso dei maschi, la conseguenza è che anche da adulti, come accade ai bambini gli uomini amano il seno perché inconsapevolmente è il segnale di un legame mai dissolto con la madre.

Non solo: nel corso dellallattamento, i capezzoli delle mamme,
ugg marroni Perché il seno lo attrae così tanto
stimolati a produrre latte, fanno attivare nel cervello la produzione di ossitocina, il cosiddetto ormone del benessere o dellamore, che aiuta la madre a focalizzare la sua attenzione sul bambino, instaurando con questo un legame eterno. Allo stesso tempo, nellambito di una coppia e durante un rapporto sessuale, la stimolazione dei capezzoli aumenta leccitazione sessuale nella maggioranza delle donne, attivando le stesse aree di quella vaginale e clitoridea.

Articoli più cliccati

Sesso, ecco i preliminari giusti per lei e per lui 53.322 visiteEiaculazione femminile, cos lo squirting e come raggiungerla 42.104 visiteSesso durante il ciclo? 5 dritte che evitano rischi e aumentano il piacere 41.240 visiteTrombamici, 6 cose che lui non deve fare mai 29.839 visiteCome amare due persone nello stesso momento 28.952 visiteErezioni notturne? Ecco cosa vogliono dire 25.766 visiteSesso, tutti i rischi della sexy emicrania 24.084 visiteLa verginit si perde o si dona? Ecco la risposta 21.756 visiteUomo bastardo? Ecco perch piace alle donne 21.413 visiteCoppia, come capire la giusta differenza det 20.605 visite
ugg marroni Perché il seno lo attrae così tanto

ugg originali australia pellegrini sulla via Traiana

ugg chestnut pellegrini sulla via Traiana

La via Traiana, immutata testimone da secoli di un territorio e di una cultura che tra mille trasformazioni son rimasti pur sempre fedeli alle proprie origini, continua oggi silenziosamente ad adempiere alla sua funzione di via maestra per viandanti, viaggiatori e pellegrini. Certo, il bastoncino in alluminio o fibra di carbonio ha preso il posto del legno nodoso, i piedi, prima scalzi, sono ora avvolti da comode scarpe tecniche (ma c’è ancora chi preferisce il più sostanziale sandalo), il pruriginoso mantello in panno si è trasformato in un caldo tessuto sintetico.

Pellegrini 2.0 sulla via Traiana

Cambia la forma, ma non la sostanza, è questo che sulla scia di una pratica che sta tornando in auge, i membri dell’associazione sportiva di Running e Walking “Gli amici del Cammino Barletta” stanno portando in pellegrinaggio, in queste ore, un’icona di Santa Lucia da Barletta sino al santuario dei Santi Medici a Bitonto. Una ventina circa i partecipanti (ai quali si sono aggiunti altri amici lungo il cammino), che partiti da Barletta alle 3 di questa notte sono transitati per Corato alle 8 e arriveranno in Bitonto nel pomeriggio. L’icona, dipinta a mano dall’artista barlettana Teresa Piccolo, è stata benedetta da don Vito Carpentiere che ‘ha ospitata per una settimana nella chiesa di Santa Lucia in Barletta.

La scalinata d alla chiesetta di Santa Lucia, tappa importante della via Francigena e della via Traiana

Particolarmente suggestiva la sosta effettuata intorno alle 7:15 presso la chiesetta rurale di Santa Lucia (una statio della via Traiana), aperta per l’occasione dal parroco di Santa Maria Greca don Sergio Pellegrini. Il programma dell’iniziativa, infatti, prevede brevi soste (con benedizione del parroco dove possibile) in tutte le chiesette dedicate alla Santa siracusana dislocate lungo il tragitto. L’ameno luogo di spiritualità, che sempre meno coratini sono in grado di individuare nonostante la vicinanza alla città, è un punto di riferimento per i viandanti e i pellegrini, esattamente come è avvenuto sin dal medioevo. Dopo la sosta il gruppo ha attraversato la città di Corato dirigendosi a Ruvo da via Bracco.

Questa è la quarta edizione, tutto è nato dall’idea di poter creare un collegamento tra Barletta e le principali chiese della Puglia hanno spiegato entusiasti i pellegrini a Lo Stradone durante la sosta di questa mattina La prima icona è stata portata a San Giovanni Rotondo, la seconda a Monte Sant’Angelo, la terza a San Nicola a Bari e questa adesso ai Santi Medici di Bitonto.

Pellegrini dalla via Traiana a Bracco

60 i km complessivi, non senza qualche salitella (e qualche precauzione per gli allergici a pollini e ulivi): Da Andria a Corato abbiamo scelto via Scannagatta, una strada sterrata tra gli ulivi (parallela al percorso della via Traiana, ndr). Poi ci siamo innestati sull’asse della via Francigena e, attraversando la città di Corato ci dirigiamo a Ruvo e di li a Terlizzi per il tratturo di via dei floricoltori.

Lungo il cammino si parla, si discute, c’è chi prega, chi scherza. Cerchiamo di trasformare questo pellegrinaggio del 2000 in una chiave molto moderna, ma ugualmente autentica, abbinando la spiritualità all’allenamento, perché noi oltre ad essere viandanti pellegrini siamo anche atleti, disputando delle gare podistiche di running e di walking.

Pellegrini, insomma, ma 2.0, che nell’era del GPS, dell’abbigliamento tecnico, delle strade asfaltate e delle scarpe in gomma, con immutato spirito dei loro predecessori di secoli addietro ripercorrono le stesse vie, con le medesime intenzioni interiori. In fondo, “Caelum, non animum mutant qui trans mare currunt” Non mutano il loro animo, ma solo il cielo sulla loro testa, coloro che attraversano il mare come scriveva venti secoli fa Quinto Orazio Flacco (Epistulae, I, 11 v.27). Possono cambiare mezzi, persino i luoghi esternamente mutano il loro aspetto, ma se lo spirito è ben disposto al cammino interiore, le comodità moderne sono solo un piacevole ausilio al cammino fisico. E Corato è attraversata in pieno dalle vie antiche della spiritualità, motivo per cui è sempre più conosciuta dagli amanti di questa pratica. Gli amici del cammino di Barletta si sono infatti innestati sulla porzione terminale del tracciato della tappa 21 della Via Francigena, quella che parte dalla Basilica di San Sabino a Canosa e, snodandosi tra i suggestivi paesaggi della campagna pugliese immersa nelle distese di ulivi, termina al Santuario Madonna delle Grazie.
ugg originali australia pellegrini sulla via Traiana

ugg in australia Pamela Quinzi ha conquistato anche Hollywood

ugg earmuffs sale Pamela Quinzi ha conquistato anche Hollywood

Lavora come Fashion Designer per un brand Americano: Gustto Inc. aumentando la sua esperienza e conoscenza del mercato USA. L’energia di questa nuova vita a Manhattan, lavorando nel Garment District circondata da negozi, stoffe e materiali da tutto il mondo e vivendo nel cuore di Chelsea sulla 24esima strada e Fashion Avenue, scatena in lei una creatività tale da trasformarsi in un nuovo brand, Kilame.

Sfilata di moda con la top model Kira Dikhtyar

Pamela nel 2012 lancia la sua collezione di scarpe ed abiti, Kilame Collection by Pamela Quinzi, pezzi unici One of a Kind, realizzati a mano con ricami ed applicazioni, colori e stoffe pregiate. Presente dal 2010 nella NYFW, Pamela coordina eventi per promuovere il suo brand, collabora in Italia con artisti dal calibro di Emma Marrone e Elena D’amario e si fa conoscere come stylist in video musicali di Jovanotti e Ligabue.

Viene chiamata dalla stampa internazionale “The Cinderella of New York” (La cenerentola di New York), ed è la prova vivente che un paio di scarpe può cambiarti la vita!

Dopo anni di esperienza ed emozioni a New York, Pamela ha il coraggio di buttarsi in una nuova avventura chiamata da tutti LA LA LAND. Nel Febbraio del 2017 un paio di scarpe Kilame disegnate da Pamela Quinzi diventano le protagoniste del Red Carpet più prestigioso del mondo: gli Oscars!

Blanca Blanco si presenta agli Oscars con scarpe Kilame

L’attrice Blanca Blanco indossa un paio di sandali neri con perle e ricami ed un sexy outfit che fa il giro del mondo, Vogue, The Sun e Vanity Fair immortalano le creazioni della stilista Italiana; da quel momento Pamela Quinzi viene chiamata “The Celebrity Fashion Designer from Italy to Hollywood”.

Pamela Quinzi e Susan Sarandon

Celebrities e attrici dal calibro di Susan Sarandon, Tara Reid (America Pie), Bai Ling (Il Corvo), Az Marie Livingston (EMPIRE Fox TV), Christine Devine (Fox TV), Top Model Kira Dikhtyar, Vanessa Simmons, Rachel Mc Cord, Soo Young Lee, a molte altre indossano e amano le sue creazioni Kilame.

Pamela è anche insieme all’attrice e PR Jessica Ross parte del Livein Magazine team come Fashion Editor, presente su i più prestigiosi Red Carpets di Hollywood: The Emmys, Cinemoi, Awards, Grammys, e recentemente ha intervistato e conosciuto attori e personaggi come: Lee Curreri (FAME), Vin Diesel, Katherine Kelly Lang (BEAUTIFUL), Akon, Faith Evans, Donna Karan, Dianne Von Fustengerg, Carmen Electra, Carl Weathers (ROCKY), Lisa Vanderpump (Beverly Hills Housewifes), Afef, Principe Emanuele Filiberto di Savoiae tanti altri.
ugg in australia Pamela Quinzi ha conquistato anche Hollywood

ugg france Per Longo la Spagna sempre pi una terra di conquista

zalando ugg australia Per Longo la Spagna sempre pi una terra di conquista

Commento Il giovane talentino di casa Dea e da poco di propriet dell non stato convocato da Mister Gasperini per l casalingo contro i ferraresi. Dopo le cinque presenze con Sampdoria, Bologna, Torino, Roma e Crotone, la rivelazione dei playoff dello scorso anno non pi riuscito a calcare il rettangolo verde. Nemmeno il cambio in panchina degli Stregoni ha favorito un suo reintegro nell titolare.

Voto: 6 Una partita tutto sommato positiva per il 25enne scuola Inter nonostante si sia fatto sorprendere sul rimpallo che ha portato all del compagno Maiello. Attento sul tentativo di Roberto Insigne.

Raffaele Di Gennaro

Voto: 6.5 Se Donnarumma non segna merito suo. Attento in fase di copertura e coraggioso nel proporsi ed impostare. Carraro sta crescendo bene con Zeman in un 4 3 3 che calza a pennello con le sue caratteristiche.

Titolare, sostituito al 78esimo.

Voto: 6.5 Dopo l che l tenuto lontano per molto tempo dai campi, Palazzi sta ritrovando la miglior forma frutto anche del duro impegno quotidiano. Di sostanza la prestazione contro i siciliani che gli vale un sufficienza.

Subentrato all

Senza voto L viene inserito a sei minuti dalla fine prima del vantaggio bresciano di Caracciolo (85esimo) nel derby dei felini contro il Venezia che per non muore mai che prima pareggia i conti all87esimo e la ribalta all Tante emozioni che, per non lo riguardano direttamente.
ugg france Per Longo la Spagna sempre pi una terra di conquista

ugg trainers passeggiata a New York con Austin Butler

ugg replacement insoles passeggiata a New York con Austin Butler

Primavera, tempo di passeggiate mano nella mano in città.

Così devono aver pensato Vanessa Hudgens e Austin Butler, che ieri hanno approfittato della giornata di sole per fare un giro a SoHo, quartiere newyorkese.

Nelle foto li puoi vedere insieme. Vanessa ha un look molto semplice e comodo, composto di cardigan morbido, pantaloni sportivi e stivali UGG ai piedi.

Vanessa è al momento impegnata con le riprese di Spring Breakers, mentre Austin sta girando la serie televisiva The Carrie Diaries. Nonostante i rispettivi impegni, però, i due trovano sempre il tempo di vedersi. 196/2003 (“Codice in materia di protezione dei dati personali”), tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti. Conformemente all’impegno e alla cura che la nostra società dedica alla tutela dei dati personali, La informiamo sulle modalità, finalità e ambito di comunicazione e diffusione dei Suoi dati personali e sui Suoi diritti.

I dati personali che Lei fornirà alla nostra società, verranno registrati e conservati su supporti elettronici protetti e trattati con adeguate misure di sicurezza anche associandoli ed integrandoli con altri DataBase.

I dati saranno trattati da “Intermedia mmh Srl” esclusivamente con modalità e procedure necessarie per fornire i servizi da Lei richiesti. I dati non saranno diffusi ma potranno essere comunicati a società che svolgono per nostro conto compiti di natura tecnica od organizzativa, strumentali alla fornitura dei servizi richiesti. I Suoi dati personali potranno inoltre essere comunicati a terzi per adempiere ad obblighi di legge, ovvero per rispettare ordini provenienti da pubbliche autorità ovvero per esercitare un diritto in sede giudiziaria.

Il conferimento dei dati è facoltativo, ma necessario per poterLe permettere di accedere ai servizi da noi offerti.

Lei ha diritto di conoscere, in ogni momento, quali sono i Suoi dati e come essi sono utilizzati. Ha anche il diritto di farli aggiornare, integrare, rettificare o cancellare, chiederne il blocco ed opporsi al loro trattamento. Ricordiamo che questi, ed altri, diritti sono previsti dal Art.7 del D. Lgs 196/2003. Conformemente alla normativa vigente Le chiederemo quindi di esprimere il consenso per i trattamenti di dati barrando la casella “Accetto”.

Per ogni informazione riguardo ai diritti può rivolgersi, a tal fine, al titolare del trattamento dei dati personali: Intermedia mmh Srl, con sede in Bologna, via Orfeo 15, VAT IT 07468490631, tel +39 051 2960763.
ugg trainers passeggiata a New York con Austin Butler

ugg a roma pelletteria e calzature sempre di moda

rivenditore ugg milano pelletteria e calzature sempre di moda

LUGANO Le scarpe Giordano non sono solo eleganti ma sono anche molto pratiche. Da dove inizia la scelta delle vostre collezioni?

“La prima parte della nostra attivit consiste nell osservare le anticipazioni delle tendenze per la stagione seguente attraverso le sfilate dei grandi stilisti, le riviste specializzate, i settimanali di moda, le blogger i social media ma anche la semplice osservazione delle esigenze delle donne nella loro quotidianit Poi il lavoro di ricerca continua nelle fiere internazionali della calzatura e della pelletteria, questo un momento fondamentale per confrontare le diverse proposte dei produttori.

Infine la scelta vera e propria avviene nel momento della stesura dell partendo dai campionari. Provo personalmente ogni campione per verificare la calzata, la vestibilit la forma e ovviamente l estetico. Per capire una scarpa il miglior metodo indossarla. Un aspetto critico di questa fase la scelta dei materiali, dei colori come anche l dei tacchi partendo da un modello di base proposto.

Chi la donna pi elegante e con le scarpe pi belle del mondo?

“E ogni donna che si sente a proprio agio con gli abiti che indossa. Le scarpe pi belle sono quelle che esprimono la personalit di chi le indossa e la situazione.

Quali sono le scarpe che non indosserebbe mai?

“Delle scarpe scomode. La scarpa indipendentemente dallo stile, che pu essere discutibile, dever avere come prima caratteristica la comodit Questo il criterio basilare con cui selezioniamo il nostro assortimento”.

I brand che possiamo trovare nel vostro punto vendita?Non solo scarpe ma anche un assortimento di pelletteria nel punto vendita?

“Certo un assortimento di borse e piccola pelletteria attentamente selezionato per essere abbinato al nostro assortimento di calzature”.

E le scarpe che indosserebbe sempre, ogni giorno della sua vita?

“Difficile rispondere, non esiste un unico paio di scarpe (per questa ragione noi donne ne abbiamo gli armadi pieni, scelgo le scarpe da indossare in base allo stato d ma specialmente all Classiche per situazioni professionali particolari, ma anche molto femminili per serate speciali, oppure comode e casual per il tempo libero”.

“Una scarpa ultra femminile : decollet in materiali lussuosi per sentirsi una principessa allo scoccare della mezzanotte”.
ugg a roma pelletteria e calzature sempre di moda

ugg boots online shop Pantaloni palazzo

ugg boots nz Pantaloni palazzo

I pantaloni palazzo sono un capo d’abbigliamento davvero intramontabile. Indossati dalle nostre mamme quando erano ragazze ma anche negli anni 2000, sono un indumento che torna ciclicamente di tendenza anzi, si potrebbe dire che raramente è scomparso dal guardaroba femminile. Pantalone elegante per eccellenza, può essere sfoggiato in occasioni diverse e sempre in look chic ed eleganti, basta abbinarlo nel modo giusto.

Vediamo insieme a chi sta bene un pantalone palazzo e qual è il modo più chic di indossarlo.

Innanzi tutto, a differenza del pantalone skinny o slim fit, il pantalone palazzo è adatto alle donne con il cosiddetto “fisico a pera”;
ugg boots online shop Pantaloni palazzo
il modello in questione infatti non stringe sui fianchi ed è molto morbido sulle gambe. adatto anche a chi è molto magrolina e con gambe esili perché la vestibilità ampia rende la figura più armoniosa.

Se siete piccoline e avete paura che questo modello non vi doni non abbiate timore di sfoggiarlo. sufficiente abbinargli una bella scarpa con il tacco per slanciarvi ed essere perfette.

Ma come si indossa un pantalone palazzo? L’abbinamento principe è sicuramente il tailleur, perfetto per l’ufficio ma anche per una laurea, da sfoggiare con un paio di décolletes e con una bella camicia, in un tono che stacchi con il resto dell’outfit. un look formale ma anche molto femminile.

Il pantalone palazzo è adatto anche a look meno formali, magari coordinato ad una bella blusa colorata. Il tacco molto alto non è un obbligo ma almeno 5 o 6 centimetri sono consigliati, è proprio il modello che lo esige. Per un look più casual vanno benissimo anche stivaletti o ankle boots, magari come quelli della nuova collezione Calvin Klein per l’inverno 2015.
ugg boots online shop Pantaloni palazzo

ugg stockists uk Per Natale benedetto in Custodia il presepe di San Salvatore

ugg botts Per Natale benedetto in Custodia il presepe di San Salvatore

Ci troviamo nel XVIII secolo nei dintorni di Napoli. Attorno ad una grande roccia, brulicano decine di personaggi. Nel cuore della rupe, nell’intimità di un fienile, il figlio di Dio è appena nato!

Un anacronismo voluto quasi a ricordare l’universalità del mistero dell’Incarnazione.

Venerdì 28 novembre durante la benedizione del tradizionale presepe napoletano, allestito nel salone d’ingresso della Curia Mons. Francesco Iannone, Direttore dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Nola (Italia), ha illustrato ai presenti questa tradizione.

Insieme a Fra Sergio, Segretario di Terra Santa, l’esperto italiano ha progettato la realizzazione del Presepe di San Salvatore.

Il presepe napoletano è sempre ricco di personaggi, molto variegati e differenti tra loro, una testimonianza concreta del Dio dei cristiani. (.) Egli non ama gli uomini indistintamente. Egli ama ciascuno di noi di un amore particolare. Per lui, ogni uomo è unico.

Questo presepe, infatti, accoglie uomini di tutti i colori e di ogni ambiente sociale.

C’è il pescivendolo, dietro il suo banco stracolmo di prodotti, più reali che in natura; la madre che allatta il suo bambino sull’elegante terrazza, da dove domina il paese; i musicisti di colore che conferiscono alla scena un’aria di festa; il fabbricante di tamburelli, con i cerchi di legno attorno al collo; c’è persino un mangiatore di spaghetti, che divora voracemente il suo pasto con le dita!

Senza dimenticare i personaggi indispensabili: i re orientali con le loro cappe riccamente ornate, i pastori con le pecore in spalla e, infine, sette angeli alati che sovrastano la Santa Famiglia, riunita per la prima volta.

Mons. Francesco Iannone ricorda che Un presepe è fatto, non per essere ascoltato come una conferenza, né letto come un libro, ma per essere visitato come i pastori in quella notte di Natale: venite e vedete! . D’altronde è difficile non rimanere abbagliati dall’infinita varietà delle tinte e dei tessuti, curati minuziosamente in ogni dettaglio dai numerosi cappelli fino alla punta delle scarpe, dai lampioni sospesi , qui e là, al muschio che copre il suolo.

Non ne ho mai vista uno così bello, bisbiglia suor Mary, una francescana originaria di Malta.

Va ricordato che la Natività è momento centrale nella devozione francescana.

Era il 1223, quando San Francesco d’Assisi, ebbe l’idea di realizzare a Greccio (Italia), il primo presepe vivente.

Gli anni scorsi, nella chiesa di San Salvatore, avevamo solo un piccolo presepe dichiara Fra Sergio promotore dell’iniziativa sostenuta ATS pro Terra Sancta. Quest’anno, durante l’Avvento, la Custodia desidera invitare tutti i cristiani di Gerusalemme a raccogliersi qui. Questo presepe è stato realizzato anche per i poveri che non hanno i mezzi per procurarsene uno così bello.

Il lavoro è stato realizzato nel 2014 dall’impresa familiare napoletana, Scarabattola, appositamente per la Custodia di Terra Santa. Una prova dell’abilità di questi artigiani: sono stati loro a fornire il presepe al Re di Spagna. Il corpo dei personaggi è stato realizzato con paglia e fil di ferro, la testa le braccia e le gambe in terra cotta, gli occhi in vetro. Il personaggio di San Giuseppe, curato con particolare attenzione era stato realizzato con la barba ma senza baffi. Il Segretario di Terra Santa si è preoccupato che venissero aggiunti i baffi, per rispettare le tradizioni locali.

In molti hanno assistito alla benedizione del presepe napoletano impartita dal Custode di Terra Santa, Fra Pierbattista Pizzaballa.

A conclusione della cerimonia i giovani coristi del Magnificat hanno intrattenuto i presenti con alcuni canti natalizi tradizionali. Un assaggio della Natività alla vigilia dell’Avvento.
ugg stockists uk Per Natale benedetto in Custodia il presepe di San Salvatore

mens ugg slippers Passeggiata notturna e atmosfere di Shakespeare a Bosco Romanazzi

ugg verdi Passeggiata notturna e atmosfere di Shakespeare a Bosco Romanazzi

A partire dalle ore 19 l dell notturna si arricchisce dell atmosfera evocata dalle immagini, dalle atmosfere e dagli incantesimi delle fate e dei folletti del di una notte di mezza estate di William Shakespeare.

A presentarlo sar la compagnia teatrale Onirica di Bari che ha ottenuto nel 2013 il premio Ellisse sezione Natura con questa motivazione: “Quando il teatro si sposa alla natura nascono meraviglie. E certamente meravigliose saranno state le notti popolate da fate, elfi e folletti messi in scena nelle Cesine. Spettacolo di grande suggestione, con bassissimo inquinamento luminoso e acustico nel rispetto della flora e della fauna che popolano l un esempio da seguire”.

Lo spettacolo, per la regia di Vito Latorre, con gli attori Gabriella Altomare,
mens ugg slippers Passeggiata notturna e atmosfere di Shakespeare a Bosco Romanazzi
Stefania Bove, Donato De Mita, Vito Latorre, Francesco Lamacchia e Antonio Repole, si rivolge benissimo a tutte le fasce d in particolare alle famiglie, affascinando i bambini e gli adulti.
mens ugg slippers Passeggiata notturna e atmosfere di Shakespeare a Bosco Romanazzi