Bologna fa 5 su 5, Avellino torna a vincere


Quinta giornata di Champions League con Bologna e Avellino in campo. Ecco come andata.

Tony Taylor, protagonista della vittoria di Bologna. Ciam/Cast

Tony Taylor, protagonista della vittoria di Bologna. Ciam/Cast

Besiktas-Bologna 90-94

Resta imbattuta la Virtus in Champions League. La quinta vittoria di fila arriva sul campo del Besiktas 90-94. Un successo meritato, in una partita sempre condotta anche se mai definitivamente presa in mano. L’asse play-pivot di Sacripanti funziona alla grande: Taylor, con 10 punti nel quarto periodo, e il solidissimo Qvale sono i migliori in campo. L’impianto del Besiktas quasi deserto e le due squadre si adeguano al clima piuttosto letargico in un primo quarto senza squilli di tromba. Qvale fa vedere di essere in netta ripresa, mentre dall’altra parte Jason Rich, Mvp dell’ultimo campionato italiano, stenta non poco. Il 35% su azione del primo quarto sintomatico della difficolt della Segafredo, che per si distende nel secondo periodo. Taylor e Punter prendono in mano la situazione e quest’ultimo, con un gioco da quattro punti regala il +10 (31-41). Il buon impatto di Pajola dalla panchina e un Aradori concreto tengono i bolognesi in vantaggio all’intervallo (41-47) grazie al 4/5 da tre del secondo quarto, con il Besiktas che si riavvicina solo grazie a Kyle Gibson. Senza l’infortunato Martin, la Virtus ha pochissimo dai cambi, solo 6 dei 47 punti del primo tempo contro i 24 di quelli turca. Al ritorno dagli spogliatoi, il pi ispirato Aradori. Con otto punti la guardia azzurra fa 51-61, ma il quarto fallo di Punter fa perdere ritmo in attacco e il Besiktas rientra con Veyseloglu e all’ultima pausa si riaffaccia a -2 (66-68). L’uomo dell’ultimo quarto Taylor: il play segna 10 punti e lancia un nuovo allungo sull’80-87, ma ancora non basta. La Segafredo non sferra il colpo del k.o. e si ritrova il Besiktas di nuovo a -2 quando M’Baye, il peggiore fin l, infila il canestro dell’88-92 a un minuto dal termine che i bolognesi poi difendono con successo. (Luca Aquino)
Besiktas: Gibson 22, Buva 12, Rich 11.
Bologna: Taylor 21, Aradori 16, Punter e Qvale 15


Demetris Nichols, 24 punti per la Sidigas. LaPresse

Demetris Nichols, 24 punti per la Sidigas. LaPresse

Avellino-Banvit 99-95

Con tanta sofferenza ma con pieno merito la Sidigas Avellino conquista l’importante quarta vittoria in Champions League superando i turchi del Banvit e portandosi cos in solitaria al secondo posto nel girone dietro Murcia. Una gara emozionante e combattuta, con gli irpini per sempre avanti nel punteggio. Senza gli infortunati Costello, Campani e Campogrande e con Cole sottotono, la Sidigas trova la serata super di Nichols e Green (47 punti totali), ben coadiuvati da Filloy e Ndiaye. Avellino parte forte e al 5’ tenta il primo allungo (23-17) grazie ai canestri di Green e alle due triple di Filloy. Ma i turchi con Morgan e Ulusoy ribattono colpo su colpo chiudendo il primo quarto sul 33-30. Anche nel secondo parziale dominano gli attacchi. Filloy in serata di grazia nel tiro dalla lunga distanza (4/4 in 16’) ma il Banvit non da meno con Morgan e Perez. A spezzare l’equilibrio Nichols, che con 8 punti consecutivi in 2’ permette alla Sidigas di toccare il +10 (57-47) e di chiudere il primo tempo sul 59-52. Avellino trova il canestro con continuit e al 25’ vola sul +14 (71-57), ma il Banvit un osso duro e con un parziale di 13-2 in 2’ rientra immediatamente in partita (73-70) con le triple di Perez e Ulusoy. Nichols e Ndiaye provano a ricostruire il vantaggio (81-73) ma dall’altra parte Perez infallibile e permette al Banvit di chiudere il terzo periodo sull’81-77. I ritmi si abbassano decisamente nell’ultimo quarto con la tensione che gioca brutti scherzi ai turchi che incappano anche in due falli tecnici. Avellino non riesce ad approfittarne e si arriva nei minuti finali con entrambe le squadre stanche che trovano il canestro solo sui tiri liberi. Cole, per, ad 1’07’’ fa 0/2, dall’altra parte nonostante l’1/2 di Perez prima e Ulusoy poi, a 25’’ il punteggio dice 93-91. I pi freddi di tutti sono invece Filloy e Green che non sbagliano e permettono ad Avellino di vincere al fotofinish 99-95. (Domenico Zappella)
Avellino: Nichols 24, Green 23, Filloy 16.
Banvit: Perez 23, Atar 17, Ulusoy e Morgan 15.

 Gasport 

© riproduzione riservata


https://www.gazzetta.it/rss/home.xml

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi