“Belotti e Balotelli fuori forma. Allan? Mai parlato di lui…”


Tre infortunati, due sostituti, un’amichevole (mercoled a Genova contro l’Ucraina) e una partita decisiva (domenica in Polonia per la Nations League) da preparare. Roberto Mancini ha molti pensieri, ma non torna indietro: la sua missione costruire un’Italia che in tempi relativamente brevi possa tornare grande e possibilmente all’insegna della qualit.

Mancini, un aggiornamento sulla situazione infortunati?


“Tornano a casa D’Ambrosio, Romagnoli e Cutrone per vari problemi fisici. Abbiamo chiamato Tonelli della Samp e Piccini del Valencia, che arriveranno entro stasera. A Piccini l’esperienza estera fa sicuramente bene: almeno gioca quasi sempre, anche in Champions… Lo seguo da tempo, l’avrei chiamato alla prossima tornata”.

Il nuovo Insigne intriga anche lei?

“Insigne ha tante qualit da poter giocare esterno sinistro o seconda punta come sta facendo adesso: forse questa la sua collocazione ideale, ma pu stare ovunque. E problemi di coesistenza con gli altri non ne vedo: se i giocatori hanno qualit tecniche solo questione di tempo per farli giocare insieme. Gi un mese fa gli dicevo di non tornare sempre, di evitare di fare ogni volta 50 metri per non perdere lucidit. Il gol di ieri un po’ un suo classico, li faceva cos anche Del Piero, ma quello contro il Liverpool stato pi importante”.

Bernadeschi anche interno e Pellegrini trequartista: proseguir con le sue idee o prender spunto dal campionato?

“Il campionato ti d sempre una mano: questi sono spunti importanti, devo tenerne conto”.

Barella pronto?

“Sta dimostrando di avere qualit: giovane, ha grandi prospettive, ma come a tutti i giovani serve un po’ di tempo per migliorare. E quei miglioramenti glieli pu dare il campionato”.

Per di tempo lei sembra non averne: dopo le prime partite sono arrivate critiche anche pesanti

“La parola pazienza non fa parte del vocabolario del nostro calcio, siamo abituati alle critiche. Leggo poco i giornali, anche perch basterebbe leggere quelli di vent’anni fa e sarebbe pi o meno lo stesso…. Sapevamo che la strada non sarebbe stata facile e io preferisco annotare che un mese fa abbiamo perso contro i campioni d’Europa con una squadra Under 23… e mezzo, facendo secondo me bella figura al di l del risultato. La nostra strada quella, dobbiamo andare avanti: con il lavoro metteremo insieme una buona squadra. L’obiettivo qualificarsi per l’Europeo. Giocare la Nations League meglio che giocare amichevoli, ma l’obiettivo resta quello: se arriveremo primi nel girone – e siamo ancora in ballo, se vinciamo in Polonia – oppure secondi saremo pi felici, arrivando terzi l’unico problema pu essere andare al sorteggio rischiando di incontrare avversarie forti. La retrocessione? Ci sono quattro gruppi di A, in uno ci sono Inghilterra, Spagna e Croazia, e una andr in B…”.

Ci spiega la convocazione di Giovinco?

“Ha 31 anni, fa bene da alcuni anni, ha grandi qualit e lo seguiamo da tempo: volevo vedere dal vivo come sta”.

Mario Balotelli. Epa

Mario Balotelli. Epa

E le non convocazioni di Balotelli e Belotti?

“Valutazioni tecniche: attraversano un momento di forma non straordinario, pur con differenze fra loro. Fanno parte di questo gruppo, quando saranno al cento per cento ci torneranno. E comunque non sono gli unici esclusi”.

Perch Zaza s e Belotti no?

“Zaza un giocatore diverso rispetto a Belotti, che fra l’altro ultimamente abbiamo visto sempre. Ho preferito lasciare Belotti tranquillo ad allenarsi, per tornare a essere quello che era. Anche lui come tutti sa che la porta sempre aperta”.

Resta il fatto che questa Nazionale ha il problema del gol

“Capita di non farne per diverse partite, e poi di colpo la situazione cambia: fa parte del calcio. Qui ci sono giocatori con qualit tecniche importanti, questa carenza non andr avanti per molto: presto faremo diversi gol”.

Usa spesso la parola qualit e anche le sue convocazioni sembrano voler privilegiare questa caratteristica

“Ci proviamo: abbiamo giocatori con un bagaglio tecnico importante: un patrimonio che abbiamo e dobbiamo provare a sfruttarlo, sono abbastanza convinto che sia la scelta giusta”.

L’impressione che la nostra Nazionale abbia sempre meno prestigio internazionale

“Non andando al Mondiale un po’ ne abbiamo perso. Ora abbiamo scelto di puntare su giocatori giovani, e ci vorr un po’ di tempo: meritano di avere occasioni per provare a riportare la Nazionale a essere fra le migliori al mondo. Ma questo significa anche che per giocare in Nazionale serve di pi, non basta dare il settanta per cento”.

L’amichevole di mercoled con l’Ucraina si potr considerare una specie di prova generale per la gara in Polonia?

“Un mese fa ho cambiato tanto fra una partita e l’altra perch i giocatori, essendo settembre, non erano ancora al massimo e perch si giocava a distanza di 72 ore: ho molto rispetto per loro, volevo anche evitare infortuni. Oggi la condizione migliorata: ci sar chi potr giocare anche due partite in quattro giorni”.

stato troppo severo Gasperini definendo Chiesa un cascatore?

“Subito dopo le partite gli sfoghi degli allenatori vanno capiti e comunque anche ai miei tempi capitava che qualcuno si buttasse per cercare un rigore, solo che oggi si vede di pi… Per me Chiesa pu diventare uno dei migliori di questa Nazionale ed un ragazzo per bene”.

Allan, centrocampista del Napoli. Lapresse

Allan, centrocampista del Napoli. Lapresse

Cosa pensa dell’ipotesi di Allan reclutabile in Nazionale?

“Non ho idea: ho letto, ma non ho mai parlato di questo, non saprei”.

E di un futuro azzurro per Marotta?

“Perch, si rimesso a giocare?”

Dal nostro inviato Andrea Elefante 

© riproduzione riservata


https://www.gazzetta.it/rss/home.xml

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi