Basket, Eurolega al via: subito Cska-Bara e Pana-Maccabi


Rudy Fernandez, spagnolo del Cska Mosca, in azione al Forum nell’ultima Eurolega contro Milano GETTY

Rudy Fernandez, spagnolo del Cska Mosca, in azione al Forum nell’ultima Eurolega contro Milano GETTY

Poche ore e si comincia. Domani riparte l’Eurolega, la manifestazione pi bella e interessante del vecchio continente: la stragrande maggioranza dei migliori sono qui, le squadre migliori sono qui. Quattro gare nella prima giornata: Cska Mosca-Barcellona; Panathinaikos-Maccabi Tel Aviv, Bayern Monaco-Efes Istanbul, Real Madrid-Darussafaka Istanbul. Domani, Buducnost-Milano, Khimki-Olympiacos Pireo, Zalgiris Kaunas-Vitoria, Fenerbahce Istanbul-Gran Canaria. Vediamo cosa pu succedere all’esordio.

CSKA MOSCA-BARCELLONA
Gara di cartello ma non certo dal fascino di una volta. I russi sono reduci da sette Final Four consecutive, Itoudis (confermato) ha perso Westermann, ma ha ancora un quintetto top con Rodriguez e De Colo su tutti. Tra gli arrivi, c’ il nostro Hackett che atteso da minuti di qualit come cambio dei piccoli. Sar strano vedere invece il Barcellona senza Navarro, Pangos (arrivato dallo Zalgiris) dovr fare pentole e coperchi, Singleton tra i lunghi dovr dare man forte a un settore che ha sempre Tomic come totem. Favorito il Cska, senza dubbio.


PANATHINAIKOS-MACCABI
Anche qui i padroni di casa partono favoriti: l’ex milanese Langford avr il carico dell’attacco, Papagiannis e Papapetrou sono due aggiunte importanti ma la regia di Calathes resta di assoluta qualit in un reparto che ha perso James finito all’Olimpia. Maccabi tutto da scoprire ma le squadre di Spahija non deludono mai: Wilkebin garantisce punti e sostanza, vincere ad Atene per sar durissimo.

BAYERN-EFES
L’ex seconda scelta assoluta Nba Derrick Williams la stella di una squadra tedesca che manca da tre stagioni in Eurolega e che ha tanti debuttanti nel roster. Ha perso Macvan per infortunio (nuova lesione al ginocchio), si spera non per tutta la stagione. Dall’altra parte l’Efes di Ataman piazza in quintetto il play Larkin (ex Celtics), uno che in Eurolega potrebbe diventare protagonista assoluto e inoltre ha Beaubois, guardia che a Vitoria viaggiava a quasi 12 di media col 42% da 3. Gara dal pronostico aperto, una vittoria esterna pi che possibile.

REAL MADRID-DARUSSAFAKA
Non c’ storia. Il Real campione pur senza Doncic di un altro passo, ha ritrovato Llull e ovviamente ha un quintetto (Llull, Fernandez, Causeur, Randolph e Ayon) da paura, mentre il Darussafaka (vincitrice Eurocup) senza Wilkebin e Blatt in panca ha subto due grandi perdite. Markel Brown e Jeremy Evans hanno esperienza Nba ma la squadra sembra destinata a un’Eurolega da retrovie.

BUDUCNOST-MILANO
L’Olimpia va a giocare sul campo di quel Buducnost che troveremo alla fine dell’anno nelle ultime piazze: viene da una netta sconfitta casalinga nella Lega Adriatica per mano della Stella Rossa, ci sar curiosit nel vedere l’impatto in Eurolega dell’ex play di Trento Craft, ma Milano di un altro livello.

Khimki-Olympiacos Pireo
I russi puntano ai playoff grazie anche al realizzatore Shved, hanno aggiunto il rimbalzista Mickey destinato a diventato leader nella specialit. In casa sono sempre difficili da affrontare, per l’Olympiacos non sar una passeggiata anche se qualitativamente superiore coi soliti Spanoulis, Mantzaris, Papanikolaou e Printezis a fare da mattatori.

Zalgiris Kaunas-Vitoria
Gara apertissima: sar difficile per i lituani ripetere la super stagione scorsa dove hanno centrato le F4. In panchina c’ ancora Jasikevicius ma senza Pangos, Toupane e Micic non sar la stessa cosa pur col ritorno di Westermann. Sul Vitoria invece c’ grande attenzione perch ospiteranno le F4 e quindi faranno di tutto per esserci. Attesa per l’ex trentino Shields e Hilliard (seconda scelta Nba 2015), potrebbe anche scapparci subito il colpo.

Fenerbahce Istanbul-Gran Canaria
Il Fener dei soliti noti e dei nostri Datome e Melli probabilmente la numero uno del ranking. Non avr Wanamaker, ma Tyler Ennis non dovrebbe farlo rimpiangere. Gran Canaria senza stelle dove emerge il rodato Strawberry, 34enne visto nelle ultime due stagioni al Besiktas. Non c’ partita, esordio peggiore per gli spagnoli non poteva esserci.

 Mario Canfora 

© riproduzione riservata


https://www.gazzetta.it/rss/home.xml

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi