Barbieri e Fortin trionfano nel Red Hook a Milano


La partenza in via Lambruschini

La partenza in via Lambruschini

Quando scende in pista lei, non c’ storia. Rachele Barbieri, fresca di tricolore nell’Omnium in pista (al Vigorelli), ha dettato la sua legge anche nella finale di Red Hook Criterium, di scena a Milano, in Bovisa, sabato sera. Come gi successo nel 2016, anche l’altra sera la campionessa del mondo di Scratch, ha tagliato per prima il traguardo di via Lambruschini, tra i padiglioni del Politecnico. Una gara in assoluto controllo, sempre nella testa del gruppo, quindi l’attacco finale e l’arrivo a braccia alzate, con l’ovazione del pubblico presente e dei suoi tifosi. “E’ sempre un’emozione, sempre divertente scendere in pista con le fixed. Red Hook il solito spettacolo, certo per non stata una passeggiata: il livello qui cresciuto molto, ci sono specialiste forti e abili, che guidano la bici con una precisione chirurgica”, ha detto la Barbieri all’arrivo. Dietro di lei, Barbara Guarischi, arruolata dal Team Cinelli per l’occasione: gi vincitrice di una tappa del Giro Rosa, la Guarischi riuscita a divertirsi e a mettersi al collo l’argento di questa nona volta di Red Hook a Milano. Il titolo femminile andato a Raphaele Lemieux, canadese del Team Specialized, sesta a Milano, vincitrice a New York.

FORTIN BIS
Tra gli uomini, doppietta e titolo per Filippo Fortin (Team Bahumer), che ha bissato il successo di Brooklyn e si aggiudicato l’uncino rosso che decreta il campione del circuito mondiale. In nova anni, stata la prima volta in cui un italiano ha domato la concorrenza nella gara maschile. Doppio successo italiano, dunque, in una grande (e solita) cornice di pubblico. Ora resta il dubbio sul futuro di questa spettacolare competizione: quest’anno infatti il gioiellino su strada ideato da David Trimble ha visto in calendario solo due gare, a New York e Milano, vedendo sparire le tappe di Londra e Barcellona.


 Andrea Guerra 

© riproduzione riservata


https://www.gazzetta.it/rss/home.xml

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi