ugg costi le vacche e il pallone della discordia

ugg costi le vacche e il pallone della discordia

ugg spray le vacche e il pallone della discordia

Ho toccato il pallone della discordia. E ho visto le dita tagliuzzate di Alex English, una ex leggenda della Nba che ora coltiva il talento di Andrea Bargnani a Toronto. Come titolerebbe il mio giornale: Tutto Vero. La palla di materiale sintetico sulla quale David Stern, il commissioner pi famoso al mondo, stato costretto dai giocatori a fare retromarcia sgradevole al tatto e i giocatori con i quali ho parlato garantiscono che sia pericolosamente intrattabile. Mi ha ricordato quei ninnoli di peltro che riempivano le case di una volta,
ugg costi le vacche e il pallone della discordia
spacciati per argenteria di famiglia. O quei tessuti di finto velluto che ingannano la vista ma non la pelle, facendo sentire tutto il freddo di una giornata di pieno inverno: insomma, una s per dirla alla romana.

La definizione migliore quella che ha dato il Chicago Tribune qualche giorno fa:

L per il trattamento etico degli animali combatte da anni per non far pi usare il pallone di pelle che era stato introdotto nella Nba nel 1971: serve una vacca per produrre quattro di quei palloni.

Naturalmente la decisione di tornare dal 1 gennaio alle vecchie abitudini rotonde di pelle, eliminando dunque la sfera sintetica della Spalding (major sponsor della Nba),
ugg costi le vacche e il pallone della discordia
ha scatenato le reazioni dei sostenitori dei diritti degli animali. Francesca Sibani riassume la situazione in questo post per il blog Giornali di Internazionale.