ugg boots australia online shop chiede il concordato al tribunale

ugg boots australia online shop chiede il concordato al tribunale

sandali ugg chiede il concordato al tribunale

Traballano le scarpe tacco 12 con il pugnale incastonato sotto la suola: la crisi economica ha investito anche uno dei marchi top del made in Italy, la Cesare Paciotti spa di Civitanova Marche, costretta a chiedere il concordato preventivo al tribunale di Macerata per debiti con creditori e banche che sfiorerebbero i 30 milioni di euro.

Sono a rischio 250 posti di lavoro, più 1.200 nell’indotto: una notizia che mette in allarme i sindacati del comparto moda, anche se le prime avvisaglie si erano già avute tempo addietro con la richiesta di fallimento presentata da alcuni creditori (l’udienza è fissata a giugno).

ORA PUNTA TUTTO SUI MERCATI ESTERI. Simbolo di un lusso barocco e trasgressivo tacchi vertiginosi, cristalli, velluti, borchie e castoni negli stiletti per donne forti e sofisticate , e di una moda maschile congeniale a rocker e campioni dello sport (ultimo testimonial Francesco Totti), il marchio sconta il crollo del mercato interno e 6 milioni di euro di insoluto da parte di ‘storici’ clienti italiani, ha spiegato Cesare Paciotti.

Con la sorella Paola, manager nell’azienda, lo stilista ha dichiarato ottimismo: Proseguiremo l’attività produttiva e manterremo tutta la forza lavoro attuale. Puntiamo sui mercati esteri, in particolare sulla Russia e l’Estremo Oriente.

Da subito però ogni istanza di pagamento verso lavoratori e creditori è congelata, e la società ha due mesi di tempo, prorogabili, per presentare un piano definitivo di concordato.

Per il distretto calzaturiero maceratese fermano 5 mila aziende, dalla ‘regina’ Tod’s a piccolissime realtà, 2 miliardi di export in valore un colpo non facile da assorbire, anche sul piano dell’immagine.

MARCHIO FONDATO NEL 1948. Un’identità che ha tratti comuni per molte aziende: le dimensioni familiari e artigianali degli inizi,
ugg boots australia online shop chiede il concordato al tribunale
le prime collaborazioni importanti (nel caso di Paciotti con Gigli, Dolce Gabbana, Roberto Cavalli), il debutto in passerella con un proprio brand.

Fondata nel 1948 dai genitori Giuseppe e Cecilia Paciotti, la spa lanciò la prima collezione firmata Cesare Paciotti nel 1980. Il 1990 fu l’anno della svolta, cui è seguita una graduale diversificazione della produzione: non più solo calzature e borse, ma anche gioielli, occhiali e abbigliamento intimo.

Bruce Willis, Anne Heathaway, Adrien Brody e Tony Ward sono fra le star che hanno prestato i loro volti al Paciotti way of life. Lui stesso volto ‘da cinema’, lo stilista ha fatto di sé il primo testimonial: presenza fissa a feste e eventi internazionali, cliccatissimo sulla Rete anche per le piccole disavventure, come la Land Rover impantanata nel fiume per portare a spasso il cane, e il salvataggio ad opera dei vigili del fuoco di animale e padrone riparati sul tettuccio del suv. Ma in questo periodo la disavventura per lui è decisamente più seria.

Neve a Roma, fatti vostri non vanno in onda: ecco quando il comitato sgrid i presentatori

Caos Rai a Roma a causa della nevicata che ha colpito la Capitale. mancato arrivo di pubblico, tecnici, ospiti e conduttori oggi I Fatti Vostri non va in onda. Ci vediamo domani ha scritto il presentatore Giancarlo Magalli sui social. E in assenza della trasmissione riviviamo uno dei momenti di massima tensione vissuti in questa stagione nel celebre programma di Rai 2. Laura Forgia venne ripresa in diretta dal Comitato per un errore. La presentatrice si sciolse poi in un pianto passato alla storia. Quando le due squadre erano ancora ferme sullo 0 0 il tecnico dei rossoneri Gennaro Gattuso se l presa con il terzino giallorosso Aleksandar Kolarov.

Neve a Roma, fatti vostri non vanno in onda: ecco quando il comitato sgrid i presentatori

Caos Rai a Roma a causa della nevicata che ha colpito la Capitale. mancato arrivo di pubblico, tecnici, ospiti e conduttori oggi I Fatti Vostri non va in onda. Ci vediamo domani ha scritto il presentatore Giancarlo Magalli sui social. E in assenza della trasmissione riviviamo uno dei momenti di massima tensione vissuti in questa stagione nel celebre programma di Rai 2. Laura Forgia venne ripresa in diretta dal Comitato per un errore. La presentatrice si sciolse poi in un pianto passato alla storia. Quando le due squadre erano ancora ferme sullo 0 0 il tecnico dei rossoneri Gennaro Gattuso se l presa con il terzino giallorosso Aleksandar Kolarov.
ugg boots australia online shop chiede il concordato al tribunale