ugg sparkle Riabilitazione v metatarso

ugg sparkle Riabilitazione v metatarso

sequin ugg boots Riabilitazione v metatarso

Buonasera, Vi ringrazio da ora per la risposta. Il 12 giugno mi sono fratturta la base del V metatarsale,
ugg sparkle Riabilitazione v metatarso
si tratta di una frattura composta. Mi hanno ingessato e ho portato lo stivaletto fino a ieri cio il 14 luglio. Il callo osseo formato e l’ortopedico mi ha detto, cammina e di usare scarpe a pianta larga con suola rigida. Ho un male incredibile e faccio pochissimi passi e poi mi fermo. Ho tanto male dove c’ la frattura. Non riesco a portare ciabatte specialmente quelle con il plantare perch batto dove c’ la frattura. Il medico ha detto che secondo lui non serve fisioterapia. Io mi sforzo e cammino con una o anche senza stampelle. Potete dirmi se giusto quanto mi stato detto e oltre agli impacchi caldi e freddi cosa posso fare per il piede gonfio? Come scarpe cosa posso usare? Anche delle semplici ciabatte o infradito potrebbero andare chiaramente senza tacco? Secondo Voi tra quando potr camminare? Grazie

Premetto che non possibile dare un giudizio specifico sul Suo caso perch gli unici elementi disponibili sono quelli che descrive. Posso dirLe come mi comporto io in casi analoghi. In genere il paziente comincia a camminare con il gesso dopo 20 gg dal trauma. A un mese di distanza se la radiografia mi conferma la completa consolidazione rimuovo il gesso e prescrivo fisioterapia,
ugg sparkle Riabilitazione v metatarso
che ha lo scopo di diminuire l’infiammazione e quindi il dolore e di rieducare piede e caviglia che sono stati fermi per un mese. Ciabatte e infradito non sono le calzature pi adatte: spesso meglio usare scarpe da ginnastica ampie e morbide. Le consiglio quindi di rivolgersi a un Fisiatra (al quale si presenter con le radiografie) per programmare un ciclo di riabilitazione.