ugg boots bailey button Portale alla flora del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi

ugg boots bailey button Portale alla flora del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi

ugg outlet online shop Portale alla flora del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi

L’orchide minore è una specie a distribuzione eurasiatico sudeuropea presente in tutte le regioni d’Italia salvo che in Sardegna. Cresce in prati aridi e cespuglieti, su suoli limoso argillosi piuttosto profondi, sia su calcare che su substrati arenacei, dal livello del mare alla fascia montana inferiore. Dai tuberi si ottiene una specie di farina (salep) ancor oggi purtroppo (le orchidee sono specie protette!) utilizzata nei paesi mediterranei, soprattutto in Turchia, sia per l’alimentazione che a scopi medicinali. Il nome generico deriva dal greco ‘anakamptéin’ (ripiegare); il nome specifico è di etimologia incerta: potrebbe derivare dal latino ‘morio’ (buffone) per le striature del casco che ricordano il berretto di un giullare o da ‘morion’, l’elmo dei soldati spagnoli del XVI secolo. La specie è stata recentemente trasferita al genere Anacamptis sulla base di dati molecolari, prima era inclusa nel genere Orchis, che in greco significa ‘testicoli’, alludendo ai due tuberi appaiati di grandezza diversa. Forma biologica: geofita bulbosa. Periodo di fioritura: aprile giugno. Syn.: Orchis morio L. Presenza nel Parco: diffusa soprattutto alle quote inferiori. Casentino (Marcucci, 1889; Baroni, 1897 1908), La Verna (Matteini, 1968; Siemoni et al., 1989 1998), Pratovecchio (05/2002, Herb. Padula), Rincine M. Massicaia (Sabato Valenziano, 1975), Bibbiena (04/2003, Herb. Padula), Chiusi della Verna (04/2001,
ugg boots bailey button Portale alla flora del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi
Herb. Padula); Par. Naz. vers. tosc. (Sirotti et al., 2005), Sasso Fratino (Bottacci et al., 2003; Gonnelli et al., 2006), Pian delle Fontanelle M. Falco (Zangheri, 1966a), Campigna (Zangheri, 1966a; Zangheri, 1966b; Ferrari et al., 1982), Valle del Bidente (Padula, 1988), Par. Naz. vers. romagn. (Alessandrini Bonafede, 1996; Giacinti Baschetti, 1998). Sirotti et al. (2005) riportano la presenza, nel territorio del Parco Nazionale, di numerosi individui riconducibili alla subsp. picta, entità non da tutti considerata separata dal tipo (Rossi, 2002) e mancante in Conti (Conti et al., 2005).
ugg boots bailey button Portale alla flora del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi