ugg australia sale PIOGGIA SPORCA DI VOLGARITA'

ugg australia sale PIOGGIA SPORCA DI VOLGARITA’

ugg boots china PIOGGIA SPORCA DI VOLGARITA’

Il Grande Fratello affossa Canale 5: non piace alle famiglie la trasmissione che cade sempre più nel volgare e nel trash. Rai Uno salvata da Sanremo e dalle stelle di Milly Carlucci.

Contestato sin dal suo inizio, il Grande Fratello non ha tradito le aspettative e ha regalato dalle prime puntate innumerevoli episodi di volgarità e trash e per questo motivo dedichiamo al noto reality un grande spazio in questo report, riportando di seguito alcune delle numerose segnalazioni arrivate al Moige. C’è, ad esempio, chi afferma di non essere genitore, ma che non vorrebbe trovarsi nei panni di uno di loro “Che deve spiegare le scene a cui hanno assistito i figli”. O chi sostiene che “Gli italiani si sono stufati di questa spazzatura, dove l’audience è pilotata da maleducazione, offese e chi ne ha più ne metta.” O ancora chi dice: “Trovo personalmente vergognoso questo programma per nulla educativo e senza nessuna utilità per i concorrenti, una specie di esperimento sociale quasi scientifico vediamo cosa succede se mettiamo questi [] insieme nella stessa casa!”. Tra le segnalazioni c’è anche chi ha puntato il dito su uno specifico ‘personaggio’, così lo chiama, che ha affermato di essere disposta ad acquistare, purché belle e alla moda, delle scarpe di pelle di cane o umana. Sempre la stessa concorrente, deridendo chi è affetto da nanismo, ha dichiarato che si porterebbe “Un nano in giro o in discoteca con il collare” e ha affermato che considera un morto di fame, una persona da non prendere in considerazione, chi guadagna 800 euro al mese, denigrando così quanti lavorano duramente per arrivare a fine mese: molte persone, infatti, nelle loro e mail, hanno chiesto a gran voce” la chiusura di questo programma idiota”, sentendosi offese.

Tra le ultime ‘chicche’ del programma, è da segnalare l’arrivo di un nuovo concorrente Paolo: il caos creato da quest’ultimo, però, non è stato affatto inaspettato dal GF, anzi si può dire che in qualche modo era atteso, come spiega Elisabetta Scala, responsabile Osservatorio Media del Moige: “Come già detto nel report di gennaio scorso, i candidati alla casa sono accuratamente scelti affinché il loro comportamento, prima o poi, sia causa di trasgressione agli occhi dello spettatore. Lo scandalo e la conseguente squalifica del concorrente al gioco rappresentano il soffio programmato che ravviva la fiamma dell’attenzione e della curiosità, di conseguenza dell’audience”. Infatti le dirette senza commento mandate in seconda serata su Canale 5, come contrappunto a Sanremo, hanno avuto un alto share d’ascolto proprio per questo. Non accade nulla? Non importa, prima o poi accadrà e io spettatore annoiato ci sarò a vivere in diretta il nuovo scandalo. E poi lo rivedrò e rivedrò (per il gusto infantile della ripetitività) rimbalzato in molti altri programmi che in orari diversi gli faranno da cassa di risonanza. E così tutti,
ugg australia sale PIOGGIA SPORCA DI VOLGARITA'
anche i meno interessati, anche i bambini, subiranno, senza protezione alcuna, una pioggia sporca di volgarità, di immoralità di violenza verbale e non, per tornare alla considerazione iniziale di questo commento. Se è difficile pensare che sia corretto offrire un tale spettacolo a un telespettatore adulto, è senz’altro aberrante pensare di proporlo alla visione di un minore, così come succede nella fascia quotidiana delle 18.00, durante l’orario di protezione specifica.

“A peggiorare la situazione di Canale 5” prosegue Elisabetta Scala “c’è ‘Scherzi a parte’che potrebbe essere un programma per tutti, per trascorrere una serata divertente, all’insegna dell’ilarità grazie a scherzi ben congeniati a personaggi dello spettacolo, dello sport e anche della politica. Purtroppo la mancanza di misura nelle battute dei conduttori che tendono al grossolano e all’onnipresente doppio senso sul sesso e l’esibizione prevalentemente svestita di Belen, il cui ruolo è difficile da definirsi adatto al contesto del programma, rendono il programma sgradevole a molte famiglie”.

Di ‘Amici’ e de ‘I Cesaroni’ è stato già detto molto nei report passati: la fiction ha esaurito i suoi elementi di novità e di freschezza mantenendo però intatti il linguaggio volgare e la povertà di contenuto, mentre il serale è diventato un campo di battaglia tra squadre e maestri che cercano di affermare con discussioni infinite la propria presunta superiorità. Questo programma, creato per i giovani, è pilotato da adulti che cercano notorietà attraverso un proprio allievo beniamino.

Applausi arrivano per Rai Uno grazie a Sanremo, a ‘Ballando con le Stelle’ e al ‘Commissario Manara’ che controbilanciano i pareri negativi suscitati nelle famiglie dalla fiction ‘Tutti pazzi per amore’, di cui già abbiamo parlato abbondantemente nel report di gennaio scorso. Per quanto riguarda il ‘Festival di Sanremo’, anche se con il tempo ha subito una trasformazione a favore sempre più del veicolo mediatico e sempre meno della musica, così come il ritmo incalzante, gli ospiti internazionali e nazionali di richiamo, le incursioni comiche di Laurenti sono stati tutti in favore dello spettacolo, nel complesso ha rappresentato una trasmissione gradevole per tutta la famiglia: questo grazie allo stile e alla professionalità, al buon livello canoro dei giovani forse poco evidenziato e ad una splendida puntata con i nostri grandi della musica che dopo aver accompagnato le nuove proposte si sono esibiti nei loro migliori brani di repertorio.

Gradito dalle famiglie anche ‘Il Commissario Manara’, una fiction dai tratti molto leggeri, in cui i casi polizieschi da risolvere sono il pretesto per raccontare l’incontro e l’innamoramento tra il protagonista, il com. Manara, e la sua stretta collaboratrice. Simpatiche anche le figure comprimarie un po’ caricaturali e ottimo il supporto recitativo di Valeria Valeri nel ruolo della zia di Lara, così come sono stati graditi i toni umani e di vita quotidiana.

Chiude la parentesi positiva di Rai Uno ‘Ballando con le Stelle’ che si conferma ancora tra i più amati dalle famiglie italiane. Infatti, al “Premio regia tv”, è stato il più votato dai telespettatori. Il divertimento senza volgarità, la competizione sana, lo stile sobrio ed elegante della conduzione a quanto pare non stancano mai. Unico neo della trasmissione, la durata esagerata che ne impedisce la visione completa.
ugg australia sale PIOGGIA SPORCA DI VOLGARITA'