ugg by jimmy choo Lettera Donna

ugg by jimmy choo Lettera Donna

ugg short Lettera Donna

Ma alle autrici non bastato: pi voci femminili. Nel secondo ci sono anche Bebe Vio, Agata Christie e Virginia Hall. Francesca Cavallo ci racconta cosa le ha spinte a replicare cos in fretta: pi voci femminili. Dai piedi delle nonne a quelli delle ragazze più attente alla moda, dunque, il passo in questo caso più che mai è letteralmente breve. Basterà scegliere i modelli di scarpe T Bar in linea con la propria personalità per dare un tocco glam e raffinato alle mise dell’inverno. Le declinazioni sono davvero molteplici e non ci sarà che l’imbarazzo della scelta. A cominciare dalle scarpe scamosciate con lavorazione a coda di rondine che giocano con le sfumature del verde bosco (Ballin) o quelle del grigio e del blu (Bata). Smaccatamente old style, anche per la forma del tacco, quelle con doppio cinturino alla caviglia di Cafè Noir, mentre le scarpette rosse con borchiette che disegnano motivi déco (Chie Mihara) sono perfette per feste danzanti e party di Natale. Basterà sintonizzarsi sulle ispirazioni vintage chic per indossare (o meglio calzare) un paio di scarpe in pelle scamosciata e rettile marrone (Logan). Strizzano l’occhio, invece,
ugg by jimmy choo Lettera Donna
alla moda degli Anni ’70 i bellissimi sandali invernali in versione open toe firmati Manì Manilda. Ma anche le fan di ballerine e flat shoes a tutti i costi potranno seguire la tendenza Tango con le scarpette nere dal cinturino in maglia metallica (Max Co.). Cuciture a contrasto per le shoes in pelle roso ciliegia di Pons Quintana. E se il modello di Pura Lopez gioca con i diversi materiali, camoscio e vernice, e con una zeppa esasperata, il sandalo di Rodo rappresenta una raffinata variazione sul tema grazie al doppio cinturino a forma di V. Il sandalo T Bar più scintillante? Non ci sono dubbi, quello tutto listini tempestato di cristalli, griffato Sebastian. E poi ancora suède e pitone nella versione con plateau e tacco largo di Tosca Blu. Non resta che farsi catturare dalle T bar, dunque, rigorosamente a passi di tango. Ma alle autrici non bastato: pi voci femminili. Nel secondo ci sono anche Bebe Vio,
ugg by jimmy choo Lettera Donna
Agata Christie e Virginia Hall. Francesca Cavallo ci racconta cosa le ha spinte a replicare cos in fretta: pi voci femminili.